L’ambizioso riconoscimento al professor Giuseppe Remuzzi, Direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri A Frosolone il 2 luglio 2022 torna l’appuntamento con il premio culturale “Il Coltello d’Oro”.

Nel paese già Bandiera Arancione e uno dei Borghi più belli d’Italia, dove da sempre si lavorano il ferro e l’acciaio, l’iniziativa, giunta alla sua IV edizione, vuole coniugare proprio l’arte che si va a riconoscere in quella più nobile dell’artigianato e delle tradizioni, con la cultura a cui sono legati personaggi ai quali negli anni è stato assegnato il premio e che si sono distinti per un particolare merito.

La prima edizione ha visto la premiazione di Mons. Antonio Di Lorenzo, Vicario Generale della Diocesi di Lanciano-Ortona, che ha svolto un’azione di innovazione culturale nella comunità del paese della provincia di Isernia. Successivamente il Coltello d’Oro è stato consegnato al giornalista Domenico Iannacone, per il suo impegno e la sua professionalità nell’ambito del giornalismo e della cultura in generale. La terza edizione ha visto la consegna del riconoscimento allo psichiatra e scrittore Vittorino Andreoli.

Quest’anno, a partire dalle ore 17.00, presso Largo Vittoria, la cerimonia di premiazione vedrà la consegna dell’ambizioso riconoscimento al professor Giuseppe Remuzzi, Direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS, che terrà una lectio magistralis, con momenti musicali dei maestri Christian Di Fiore alla zampogna e all’organetto e Manuel Petti alla fisarmonica.

Il Professor Giuseppe Remuzzi, insignito di numerosi premi internazionali, è autore di più di 1440 pubblicazioni su Riviste Internazionali e di 16 libri ed è editorialista del Corriere della Sera. Prima della premiazione, a partire dalle ore 16.00, sarà possibile acquistare due tra i suoi libri “Quando i medici sbagliano. E come discuterne in pubblico” e “Le impronte del signor Neanderthal. Come la scienza ricostruisce il passato e disegna il futuro” e l’autore sarà a disposizione per il firma copie.

L’evento è organizzato dal Comune di Frosolone e dalla locale Proloco con il patrocinio della Regione Molise, la Provincia di Isernia, l’Ordine dei Medici di Isernia, la Fondazione Molise Cultura e l’Istituto Neuromed.

Articolo precedenteEquitazione, i risultati delle competizioni FISE Molise dello scorso weekend
Articolo successivoCln Cus Molise, capitan Di Stefano rilancia: “Sudore e sacrificio per migliorarsi sempre. Lottare per questi colori è il massimo”