Nel capoluogo pentro gli studenti hanno esposto manifesti che denunciano l’emergenza climatica. Tanti ragazzi, ma anche molti adulti, tutti con cartelli che chiedono un cambiamento urgente delle politiche ambientali.

Il corteo dei manifestati si è mosso per le vie del centro di Isernia concludendo il suo percorso in Piazza della Repubblica (stazione) dove i ragazzi hanno scandito slogan fantasiosi per mettere i risalto il problema che riguarda la grave situazione ambientale che sta vivendo il nostro pianeta.

L’onda verde da Milano a Palermo, passando per Torino, Venezia, Firenze, Roma e tanti altri centri grandi e piccoli. Striscioni e clima festoso: “Ci avete rotto i polmoni”.