Se i primi due match della seconda fase sembravano aver dato un indirizzo su quello che poteva essere l’andamento complessivo, l’avvio della seconda giornata della seconda fase ha confermato che le emozioni cresceranno sempre di più.

Nel raggruppamento E (sede di gara il PalaUnimol) i campioni d’Italia in carica dei Diavoli Rosa Munzo Brugherio riescono ad accedere ad un piazzamento tra le prime otto, ma per ottenere il loro traguardo devono mettere sul parquet determinazione ed applicazione di fronte ad un Cuneo che prova a creare più di una difficoltà ai propri avversari, centrando il terzo set ai vantaggi, ma alla fine dovendosi arrendere in quattro parziali.

Nel raggruppamento F (sede di gara l’Ipia) la Lube Civitanova ed il Volley Treviso danno vita ad una vera e propria maratona che premia i cucinieri. Avanti per due set a zero, i marchigiani devono fare i conti con il ritorno della formazione della Marca capace di andarsi a conquistare il tie-break dove, però, vengono fuori i civitanovesi per due punti che sanno di passaggio tra le migliori otto d’Italia..

Nel raggruppamento G (sede di gara Villa De Capoa) i pugliesi della Matervolley Castellana Grotte si sono garantiti già l’accesso tra le prime otto d’Italia, bissando il successo di ieri pomeriggio ed imponendosi per 3-0 sui calabresi dell’Omi-Fer Franco Tigano che hanno provato ad opporre resistenza, soprattutto nei primi due set, ai propri avversari, finendo con lo sfaldarsi definitivamente nel terzo.

Nel raggruppamento H (sede di gara il PalaVazzieri), il Volley Colombo Genova riesce ad avere la meglio sul Marino per 3-1 portando a casa i primi due set, cedendo poi il terzo parziale, prima di prendersi il quarto per 25-15.

Articolo precedenteIsernia, rapina: aggredito e imbavagliato il direttore del Dok
Articolo successivoPIER PAOLO GIANNUBILO CHIUDE LA STAGIONE DI “CAMPAGNA LETTERARIA” ULTIMO APPUNTAMENTO ALLA MOLISANA PRIMA DELLA PAUSA ESTIVA