Accade proprio così: mentre sul calendario si registra il primo giorno delle vacanze estive, gli alunni della 1^ e della 2^ della piccola scuola appartenente all’IC COLOZZA di Frosolone, rientrano in classe per partecipare via web alla cerimonia di premiazione.

Il concorso, dal titolo: “Storie a più mani”, bandito dal VI Circolo di Altamura (BA), chiedeva elaborati grafici o multimediali sull’insegnamento di Don Milani. Prontamente il team docenti ha individuato nel bando un potenziale da poter coniugare in modo trasversale con gli obiettivi della programmazione e ha coinvolto gli alunni nell’ ideazione di storie e disegni.

Così l’I CARE di Don Milani ha piano piano preso forma, intrecciando all’Educazione Civica le attività di Italiano, di Arte e Immagine, Tecnologia e Musica. Il lavoro premiato per la classe 1^ ha messo in evidenza, in modo originale e creativo, la diversità come ricchezza, prendendo spunto dalle forme presenti nella scatola dei blocchi logici.

Al di là della bellezza del video prodotto, agli occhi della giuria non è passato inosservato il messaggio lanciato dalla classe 1^. Con semplicità gli alunni hanno raccontato la storia di un cerchio infelice, che trova il sorriso grazie all’aiuto delle altre forme, le quali riescono a fargli prendere coscienza di quanto lui sia importante per disegnare un bottone, un’arancia, un pallone, una ciambella, una pizza… Gli alunni della classe 2^, invece, già capaci di destreggiarsi con un programma per lo storytelling, hanno utilizzato i loro disegni, rigorosamente fatti a mano, per produrre un fumetto digitale; il filo conduttore è stata la complicità tra strumenti musicali.

Dietro questo nuovo successo della primaria di Cantalupo c’è un gran bel lavoro di squadra, condotto da un team affiatato, dove ciascuno è pronto a mettere in campo le proprie competenze per il bene comune. Collaboratore scolastico compreso! Molto soddisfatta la Dirigente Scolastica del Colozza, Dott. Maria Teresa Imparato, che a distanza di pochi giorni dalla premiazione del concorso IL MIO EROE SEI TU, avvenuta a fine maggio, ha visto nuovamente premiato il suo plesso di Cantalupo nel Sannio, questa volta con una fornitura di libri di narrativa e un tablet.