Anche quest’anno la Scuola Primaria di Cantalupo nel Sannio, in collaborazione con le Scuole dell’Infanzia di Cantalupo e di Roccamandolfi e all’Amministrazione Comunale di Roccamandolfi stessa, ha dato vita ad una giornata scolastica davvero speciale e degna di nota, che ha ravvivato il piccolo e affascinante borgo medievale.

Mercoledì mattina, con la “Festa dell’albero itinerante”, infatti, si è concluso, in modo gioioso, un percorso educativo-didattico che è durato tutto l’anno scolastico e che ha visto impegnati gli alunni dei due ordini di scuola. Il progetto è stato elaborato al fine di sigillare, in modo simbolico, un patto di fratellanza tra le comunità di Cantalupo, Roccamandolfi e S. Maria del Molise con l’intento di valorizzare e conservare le tradizioni che ci legano ai nostri territori.

Tutto è cominciato il 26 novembre quando, in occasione della Festa dell’Albero, tutti i bambini della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria di Cantalupo si sono recati a Roccamandolfi per la prima volta. Il 13 dicembre il Corpo Forestale dello Stato di Roccamandolfi ha donato un abete che è stato addobbato da tutti i bambini dei due ordini di scuola e, successivamente, trasferito a Roccamandolfi per essere ammirato nella piazza del paese durante le festività natalizie.

In quell’occasione, tutte le docenti, in accordo con le autorità intervenute, si sono ripromesse di ritornare a primavera per la definitiva messa a dimora dell’albero “itinerante”. La piantumazione dell’albero è stata preceduta da canti, poesie e letture dei bambini, che successivamente, muniti di una mappa, si sono cimentati in attività di orienteering, finalizzate alla conoscenza dei principali punti di interesse del borgo roccolano guidati dagli alunni di Roccamandolfi che hanno fatto da guida.

La manifestazione ha riscosso grande interesse da parte di tutti i bambini e di tutti coloro che hanno scelto di accodarsi animando le piccole vie del borgo dei briganti.