L’amministrazione comunale di Isernia, in relazione a quanto riportato dalla stampa circa una presunta prescrizione dei ruoli idrici recentemente notificati ai contribuenti, chiarisce che si tratta di notizie destituite di fondamento.

Infatti, l’ultima fatturazione emessa dal Comune di Isernia per le annualità idriche 2016-2017 si riferisce a ruoli approvati con emissione del 13 novembre 2019 e scadenza, a saldo, del 30 novembre 2019, quindi in data antecedente alla Deliberazione ARERA n. 547/2019/R/idr (Tutela degli utenti: prescrizione per fatturazione di importi riferiti a consumi risalenti a più di due anni), che è stata approvata il 17 dicembre 2019 ed è entrata in vigore il 1° gennaio di quest’anno.

Pertanto, le disposizioni contenute in tale Deliberazione non sono applicabili alla suddetta fatturazione. Il pagamento rateale è soltanto una agevolazione concessa al contribuente sulla base del regolamento comunale idrico, ma la scadenza naturale del ruolo è il 30 novembre 2019, data che precede l’entrata in vigore della menzionata Deliberazione.