La Storia recente di Sant’Elena Sannita (IS) è legata alla Storia della forgiatura dei coltelli. È a Sant’Elena che si è vista la nascita della professione dell’ Arrotino e sono proprio questi artigiani santelenesi che hanno dato input ad un vero e proprio boom nel mondo della profumeria, con locali che sono fioriti a Roma e a Napoli proprio grazie a questi arrotini tramutatisi in imprenditori del profumo.

Un percorso che ha gettato una positiva luce sul borgo, riconosciuto sia in campo nazionale sia internazionale come la Patria degli Arrotini e dei Profumieri.

A cesellare questa attività evolutasi nel corso degli anni il Museo del Profumo e l’ Associazione culturale Amici per Sant’Elena e il Comitato Feste Parrocchiali S. Michele Arcangelo si stanno adoperando all’unisono e nella massima sinergia per la rinascita di questo antico borgo di origine medioevale. Mai come quest’anno l’attenzione dell’Estate Santelenese è stata incentrata sulla figura degli arrotini e dei profumieri.

Dal titolo “ Dalle Lame alle Essenze” è stata varata una serie di eventi legati a doppio filo tra di essi.

Si inizia venerdì 16 agosto alle ore 10 con un’esposizione dimostrativa degli Arrotini sul Belvedere, in piazza Saletto. Seguirà una sfilata per le vie del paese con rotone, bicicletta, motorino, macchina e furgone con arrivo al Museo del Profumo.

Sempre venerdì 16 agosto, alle ore 19.00 l’Amministrazione Comunale consegnerà una targa ai parenti dell’artista Carmine Mario Muliére, improvvisamente scomparso pochi mesi. Pregevole scultore, è sua la celebre Statua bronzea dell’Arrotino che campeggia sul Belvedere e che è ormai a buon diritto diventata il simbolo indiscusso di Sant’Elena Sannita. Con la targa si vuole rendere omaggio ad una persona alla quale tutta la popolazione santelenese è particolarmente affezionata e che stimava e continuerà a stimare negli anni a venire. Seguirà una serata gastronomica.

Sabato 17 agosto, ore 9, Legambiente Molise porterà alla scoperta delle botteghe dei forgiatori di Frosolone: si farà tappa alla Coltelleria Paolucci e si tornerà poi al Museo del Profumo dove seguirà la gara di Arrotini e una tavola rotonda con i protagonisti Arrotini e profumieri santelenesi e i forgiatori di coltelli.

Domenica 19 agosto, ore 17.15, verrà presentato il libro “ La comunità santelenese, sulla Stampa periodica Molisana e Nazionale dall’Unità d’Italia alla XX Regione”.

Martedì 20 agosto, ore 21, vi sarà una serata Amarcord con tanto di proiezione rievocazione del passato nostalgico.

Venerdì 23 agosto, ore 20, gustosissima cena al Museo del Profumo con profumi e sapori di antico dal titolo “ Cosa mangiava il contadino” con tanto di intrattenimento musicale.

Sabato 24 agosto, ore 10 premiazione della gara di bocce dell’amicizia.

Sempre il 24 agosto ci sarà un evento unico: il percorso dalle Lame alle Essenze si chiuderà presso il Museo del Profumo sotto l’occhio vigile ed esperto della profumiera Flavia Romana Durante quando quattro fortunate persone estratte a sorte nel corso della cena della sera prima, diverranno parte attiva del laboratorio “ Crea la tua acqua di Colonia”.

I 4 verranno posti innanzi a 10 essenze e tra queste dovranno scegliere le 4 con le quali desiderano fare il loro profumo: sarà una grande soddisfazione poter aver dato quel tocco finale ad un evento così importante con il dare vita ad una propria acqua di Colonia che sarà unica e che avrà l’intenso profumo di Sant’Elena Sannita.