Il presidente Soi, Matteo Piovella, vince in sede di giudizio a difesa dei pazienti e a tutela della professione di medico oculistica e a tutela della professione di medico oculista e riporta la legalità dopo oltre 40 anni di tolleranza di illegittimità. Primo verdetto delle 50 denunce presentate da Matteo Piovella a partire dal 2016. Un ottico (optometrista), non puo’ rilevare la pressione oculare previa mappatura della cornea. Attività di certa natura medica che non puo’ essere riservata in esclusiva che ai medici laureati, specializzati in oculistica. Il Tribunale di Isernia dispone applicarsi ad O. G., per il delitto ascrittogli, concessagli le attenuanti generiche e previa diminuzione, per la scelta del rito, la pena di 2 mesi, giorni 20 di reclusione ed euro 4500 di multa – pena sospesa.