Il segretario di Azione, Carlo Calenda durante la conferenza stampa per annunciare l’ingresso nel suo partito delle ministre Mariastella Gelmini e Mara Carfagna, Roma 29 luglio 2022. ANSA/FABIO FRUSTACI

Stima elaborata insieme a Cattaneo Zanetto & C. per Sky Tg24

Senza l’alleanza tra centrosinistra e Azione/+Europa a rischio 16 collegi.

E’ la stima di YouTrend, in partnership con Cattaneo Zanetto & Co su quanti sarebbero i collegi uninominali che il centrosinistra perderebbe se non ci fosse un’alleanza con Azione/+Europa, partendo da due scenari elaborati a partire dai dati di una stima elaborata da YouTrend,insieme all’istituto Cattaneo Zanetto &C, per Sky TG24 e diffuso oggi con una nota.

In un primo scenario, quindi, si considera un campo di centrosinistra composto da PD, Sinistra/Verdi, Impegno Civico (la nuova creatura politica di Tabacci e Di Maio) e Azione/+Europa, senza Movimento 5 Stelle e Italia Viva.

Nel secondo scenario, invece, Azione/+Europa si staccherebbe dalla coalizione imperniata sul PD per creare un polo di centro con Italia Viva. In questo caso il centrosinistra perderebbe 12 uninominali alla Camera e 4 al Senato.

Di questi 16 collegi che il centrosinistra perderebbe in caso di mancata alleanza PD-Azione, 15 finirebbero al centrodestra e 1, quello di Acerra della Camera, al Movimento 5 Stelle. Alla Camera, degli 11 collegi uninominali che finirebbero al centrodestra, 5 coprirebbero zone di Roma, Milano, Torino, 2 parti della Liguria (Genova inclusa) e i restanti 4 sarebbero situati tra Toscana e Romagna. Al Senato, invece, i 4 collegi in questione sarebbero quello di Trento, quello di Ravenna e 2 dei 3 uninominali in cui è divisa Roma per l’elezione di Palazzo Madama. (fonte ANSA)

Articolo precedenteLarino. A Saint-Léonard, Montréal, Canada inaugurato il Parco dedicato ad “Ermanno La Riccia”
Articolo successivoAppuntamenti a go/go ovunque nella seconda provincia del Molise per questo mese di agosto