In occasione delle prossime elezioni politiche e regionali (nei giorni 3 e 4 marzo), con una decisione arbitraria ed inconcepibile, il servizio stampa e il servizio di comunicazione istituzionale del Comune di Isernia, di cui sono responsabile, saranno impossibilitati a garantire le normali attività previste dalla legge 150/2000, giacche totalmente esclusi da ogni efficace operatività.

Pertanto, non sarà possibile redigere ed inoltrare i dovuti comunicati, né coordinare una eventuale sala stampa e neppure assicurare la giusta collaborazione con i giornalisti e gli organi di informazione. Tale situazione, purtroppo, credo possa ripetersi durante le successive elezioni regionali. Alla faccia del diritto all’informazione e della trasparenza amministrativa!