Costituzione di Società a responsabilità limitata (ordinaria e semplificata) mediante videoconferenza: pubblicati i modelli standard di atti costitutivi

Forma Giuridica: Normativa – Decreto Ministeriale
Numero 155 del 26/07/2022
Fonte: Gazzetta Ufficiale

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 26 luglio 2022 n. 155, sono stati definiti i modelli di atti costitutivi per la costituzione società a responsabilità limitata (sia ordinaria che semplificata) attraverso la partecipazione delle parti in videoconferenza utilizzando la procedura online mediante una piattaforma telematica predisposta dal Consiglio Nazionale del Notariato, in attuazione dell’articolo 2, comma 3, del decreto legislativo 8 novembre 2021, n. 183.

Pertanto, l’atto costitutivo delle società a responsabilità limitata e delle società a responsabilità limitata semplificata aventi sede in Italia e con capitale versato mediante conferimenti in denaro, può essere ricevuto dal notaio, per atto pubblico informatico, con la partecipazione in videoconferenza delle parti richiedenti o di alcune di esse, mediante l’utilizzo di una piattaforma telematica predisposta e gestita dal Consiglio nazionale del notariato.

Gli atti costitutivi possono essere redatti utilizzando i seguenti modelli standard (allegati al decreto):

  • Allegato 1 – Modello SRL per le società a responsabilità limitata
  • Allegato 2 – Modello SRL SEMPLIFICATA per le società a responsabilità limitata semplificata,

Scarica qui i Modelli allegati al decreto in formato word

I suddetti modelli potranno essere utilizzati dal 5 novembre 2022, data di entrata in vigore del Decreto del Mise del 26 luglio 2022 n. 155.

Ciascuna Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura, pubblicherà sul proprio sito istituzionale i modelli, anche in lingua inglese.

In caso di utilizzo di tali modelli standard uniformi, il compenso per l’attività notarile è determinato in misura non superiore a quello previsto dalla Tabella C) – Notai del decreto del Ministro della giustizia 20 luglio 2012, n.140, ridotto alla metà.

Articolo precedenteCln Cus Molise, caccia al successo nella sfida interna contro il Prato
Articolo successivoTerremoto San Giuliano di Puglia, a vent’anni dalla tragedia. Il ricordo dell’On. Elisabetta Lancellotta