di Giampiero Giunti

Giovanissimo barbiere, Marco Di Cristinzi ha appena 26 anni e con i suoi tagli fa tendenza nel mondo dello sport professionistico; alla sua giovane età detta legge nello stile delle acconciature maschili e nella cura della barba.

Marco ha aperto il suo primo negozio a Roccaravindola due anni fa (Domenica 25 Aprile festeggerà 2 anni di grandi soddisfazioni), la lista dei fenomeni del pallone di cui cura il look prima di ogni partita casalinga è infinita. Barbiere autodidatta, sguardo che brilla, talento tra le dita, Marco a 26 anni è già maestro di barberia. E’ un ragazzo discreto, umile, di buona famiglia, riservato e timoroso; si trasforma quando ha in mano pettine e forbice. Le sculture che troneggiano sulle teste di Iago Falque, di Gabriele Zappa, di Mirco Valdifiori, di Raoul Bellanova e di tanti altri calciatori sono biglietti da visita riguardo alle sue capacità di fare stile.

Marco che preferisce lavorare nell’ambito maschile, realizzando uno stile tutto personalizzato, fin da subito, il suo negozio è stato preso d’assalto dai giovani ai meno giovani. Si è fatto in poco tempo strada e le sue qualità non sono passate inosservate conquistando non solo un eccellente risultato sul territorio molisano ma si è fatto conoscere anche attraverso la prestigiosa rivista “Footballershairstyles”, la rivista dedicata ai barbieri dei calciatori di cui Marco ne sta facendo parte a pieno titolo, di seguito una foto della rivista che lo ritrae con il calciatore Raoul Bellanova:

Marco, ha raccontato alla nostra redazione, dopo aver messo “le mani” al primo calciatore, la potenza dei social e del passaparola, ha fatto il resto, e ben presto è diventata subito un must tra i calciatori. La sua fama ha varcato anche i confini Campani, Abruzzesi e Laziali.

Una storia di sacrificio ed ostinazione creata da un ragazzo che in pochi anni è riuscito a diventare il “titolare” di mezza Serie A il cui obiettivo è quello di creare un nuovo concept di barbering che con il suo stile concede ai propri clienti tagli di barba e/o capelli classici o particolari ma con un fattore che li accomuna: l’alta qualità e l’unicità, così da rispondere a qualsiasi richiesta, a qualsiasi stile il cliente voglia, facendo sì che, non solo ne rimanga pienamente soddisfatto, ma arrivando anche a soddisfare le sue aspettative.

Ma chi è di preciso Barbershop?

E’ giusto fare un piccolo cenno storico; questa figura professionale tanto indispensabile in passato, di fatto era colui che si occupava unicamente dei tagli maschili, della rasatura e della barba. Il suo lavoro si svolgeva di solito in una bottega, ma in caso di necessità e su richiesta del cliente, era possibile intervenire anche a domicilio. Questo antichissimo mestiere, in Italia ha iniziato a scomparire intorno agli anni 60. La tendenza del momento o la difficoltà a gestire i tagli più lunghi ha, di fatto, limitato questa categoria. Fino a qualche anno fa, in Italia, era addirittura molto difficile trovare una figura specializzata in tagli maschili e ancora più difficile trovare un vero e proprio barbiere.

Anche per questo Marco si è prodigato col preciso intento di colmare questa carenza, reintroducendo una figura professionale, quasi dimenticata e riproponendola in un nuovo concept. Un concept esclusivo nel quale è riuscito a fondere caratteristiche d’eccellenza come il prestigio, il valore, l’ambizione, l’illuminazione, l’esperienza, la salute, la saggezza e soprattutto l’alta qualità.

Marco, nel corso della nostra conversazione ha voluto rilasciare una piccola dichiarazione che riportiamo di seguito:

“Anche i sogni diventano realtà, il calcio professionistico è stato un sogno sin da bambino, un sogno comune alla stragrande maggioranza di ogni bambino che inizia a dare calci al pallone. Un sogno che poi è diventato realtà con il mio lavoro, ogni volta che mi cimento in un taglio è un’emozione indescrivibile, sia dal punto personale che professionale. Ringrazio chi ha sempre creduto in me, in primis la mia famiglia, ma ci tengo a ringraziare anche tutte le persone che quotidianamente si siedono alla mia sedia e restano soddisfatti del lavoro riuscito”

Nel chiacchierare con Marco, lo stesso, ci ha raccontato che diversi calciatori, anche se in campo sono dei veri duri, quando si siedono sulla sedia del Barbershop davanti alla simpatia ed un taglio personalizzato si sciolgono, perché a dirigere il gioco per la prima volta sono, appunto, le mani di Marco Di Cristinzi Barbershop.

Questi sono solo alcuni dei look realizzati da Marco Di Cristinzi Barbershop: