I Carabinieri della Compagnia di Isernia hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria due giovani abruzzesi resisi responsabili di truffa on-line sul noto portale e-commerce “subito.it”.

L’insolita vicenda ha visto questa volta vittima un uomo, il quale, dopo aver inserito sul portale la propria autovettura da vendere, è stato raggirato da due malfattori che sono riusciti a convincerlo all’esborso di una somma di denaro nei loro confronti.

Nei fatti, il venditore, a seguito della pubblicazione dell’annuncio veniva contattato dai finti acquirenti i quali pero’ con artifizi e raggiri consistiti nel far credere alla controparte che fosse necessaria un somma di denaro in anticipo per l’istruttoria della pratica amministrativa di compravendita, riuscivano a farsi accreditare diverse centinaia di euro mediante ricariche su carta postepay in loro uso.

I truffatori, dunque, intascata la somma di denaro, hanno poi fatto perdere le proprie tracce. La vittima, dopo avere capito di essere incappata in un tranello congeniato ad arte, si è subito rivolta ai Carabinieri per segnalare l’accaduto e chiedere aiuto.

L’immediata attività investigativa dei Carabinieri intrapresa per il caso, caratterizzatasi anche per la natura dei necessari accertamenti bancari, ha portato all’ identificazione dei truffatori e alla loro conseguente denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Isernia.