A margine del voto di fiducia al Governo a Palazzo Madama, il Senatore Costanzo Della Porta, per dare seguito con i fatti a quanto affermato in campagna elettorale, ha già incontrato il Ministro della Salute, Orazio Schillaci, a soli quattro giorni dal giuramento dinanzi al Presidente della Repubblica.
“Immediata l’intesa col Ministro Schillaci, base di tutto il ragionamento – ha spiegato l’esponente di Fratelli d’Italia – Il Molise dovrà uscire dal Commissariamento che dura da oltre 10 anni. Il Commissariamento, infatti, blocca l’erogazione dei necessari servizi sanitari per i cittadini. E, dunque, il primo passaggio del nostro lavoro sarà quello di porre fine a una situazione che danneggia  i molisani da troppi anni. Da qui partirà il nostro lavoro con la struttura ministeriale”.

“Non appena il Ministro Schillaci avrà pronta la sua squadra di lavoro, con la nomina dei Sottosegretari, la delegazione parlamentare molisana di Fratelli d’Italia, quindi insieme all’Onorevole Elisabetta Lancellotta – ha incalzato il Senatore Costanzo Della Porta – si metterà immediatamente al lavoro col Ministero per il Decreto Molise”.
“Sarà un intervento – ha concluso il Senatore Costanzo Della Porta – che inizierà nell’immediato e per il quale studieremo le prerogative sulle quali avviare l’azione e gli ambiti su cui lavorare, al fine di restituire la gestione della sanità alle preposte istituzioni territoriali e non più a Commissari, che sono costretti ad anteporre i numeri ai reali bisogni dei cittadini”.

Articolo precedenteMeteo: previsioni del tempo per il giorno 27/10/2022
Articolo successivoTERMOLI MUSICA 2022. IL 30 OTTOBRE IL CONCERTO DELLA PIANISTA RUSSA ANASTASIA FROLOVA