Nel Decreto Legge Rilancio approvato mercoledì in Consiglio dei Ministri sono previste una serie di iniziative volte al rilancio economico del paese, duramente colpito dalla pandemia legata al COVID 19.

Ripensare la mobilità cittadina per garantire il distanziamento sociale e, nel contempo, ridurre le emissioni dei gas climalteranti, è uno dei punti fermi dell’azione di governo, soprattutto alla luce di alcuni studi scientifici diffusi nelle ultime settimane sulla diffusione del Covid19 e le alte concentrazioni di polveri sottili.

In questa direzione infatti va il “buono mobilità”, per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonché di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, quali segway, hoverboard, monopattini e monowheel ovvero per l’utilizzo dei servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture.

Il buono pari al 60 per cento della spesa sostenuta e, per un massimo di 500 euro, è riservato ai maggiorenni residenti nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti.
Una misura, quindi, che riguarderà anche Campobasso e Isernia. Dopo questa terribile esperienza cambiare il nostro stile di vita nel segno della sostenibilità è diventato ancora più urgente.

Inoltre, sempre nello stesso decreto è previsto un Superbonus, pari al 110%, sia per gli interventi di efficientamento energetico che di adeguamento sismico. L’ecobonus passa dal 65 al 110% con una detrazione superiore all’importo speso diventando Super Ecobonus, che sarà utilizzabile anche per il fotovoltaico, gli accumulatori, l’isolamento delle pareti, gli impianti di riscaldamento a pavimento, gli infissi e tutti gli altri interventi di riqualificazione energetica.

Il sisma-bonus, che attualmente può arrivare all’85%, sale anche al 110% diventando Super Sismabonus. Sarà possibile ottenere lo sconto in fattura e cedere la detrazione fiscale all’impresa. In pratica se si fanno lavori per diecimila euro lo Stato ne restituirà undicimila.

Con il superbonus al 110% per gli interventi green e antisismici l’Italia investe in maniera poderosa nella crescita, con l’obiettivo di contrastare la crisi causata dal Coronavirus e inaugurare una nuova stagione economica basata sulla sinergia tra sviluppo e salvaguardia dell’ambiente.

Articolo precedenteSinistra Molise investe la sua deputazione parlamentare per l’immediata riapertura del ‘Vietri’ di Larino
Articolo successivoCampobasso – L’assessore comunale Cretella invita ad un uso consapevole dei dispositivi di protezione: “Da evitare, se possibile, quelli usa e getta”