Finalmente i dati dello studio sollecitato dalla Onlus ‘Mamme per la salute e l’ambiente’ di Venafro.

Il 2 Ottobre 2017 veniva firmata una convenzione tra la Presidenza del Consiglio Regionale del Molise e l’ISDE Molise per condurre uno studio epidemiologico sulla popolazione molisana per la cifra di 3.000 euro.

L’Isde Molise metteva a disposizione le proprie competenze ed il proprio lavoro a titolo completamente gratuito, mentre offriva l’incarico di condurre questo studio al Dott. Bianchi del CNR di Pisa.

Il Dott. Bianchi, nonostante l’esigua somma messa a disposizione dalla Presidenza del Consiglio Regionale, accettava l’incarico preannunciando non un vero e proprio studio epidemiologico ma una prima valutazione dello stato di salute dei cittadini molisani.

L’associazione “Mamme per la Salute e l’Ambiente Onlus” di Venafro, venuta a conoscenza della convenzione in essere, chiedeva che si tenessero nella giusta considerazione le criticità della Valle del Volturno dando subito massima collaborazione e mettendo a disposizione ogni documento, dati e notizie in possesso dell’associazione.

Lo studio, concluso nei tempi stabiliti, presentava dati statisticamente significativi che imponevano l’obbligo morale di renderli pubblici quanto prima .

Nonostante lo studio fosse pronto già da fine marzo 2018 per essere reso pubblico e nonostante l’ultimo sollecito dell’ottobre scorso, esso non veniva pagato. Il mancato pagamento e la natura della convenzione stipulata tra Isde Molise e Presidenza del consiglio regionale, di fatto proprietari dello studio, ne impedivano la pubblicazione.

Non potendo procrastinare la pubblicazione di dati tanto importanti per la tutela della salute dei cittadini si è deciso che l’Isde Molise avrebbe inviato nota di decadenza della convenzione alla Presidenza del Consiglio e che lo studio sarebbe stato pagato dall’Associazione“ Mamme per la Salute e l’Ambiente Onlus”di Venafro.

In data 9 Novembre 2018 l’Isde ha inviato alla Presidenza del Consiglio una nota nella quale dichiara decaduta la convenzione stipulata nell’ottobre del 2017 e che i dati scaturiti da detto studio restano di esclusiva proprietà dell’ISDE. ( leggi decadenza della convenzione in allegato )

Lo studio presentato il 12 novembre scorso sarà pagato dall’associazione “ Mamme per la Salute e l’Ambiente Onlus”,una volta che sarà perfezionata la convenzione tra Isde Molise e Associazione, con i fondi derivanti dal tesseramento annuale dei soci, dal ricavato dei banchetti dell’8 Dicembre e dalle donazioni del 5×1000 .

Poiché questo è solo un primo passo per arrivare all’obiettivo finale, grazie alla disponibilità dell’Amministrazione Comunale di Venafro sarà possibile in tempi brevi stipulare altra convenzione tra Comune di Venafro, Isde Molise e Associazione “Mamme per la Salute e l’Ambiente Onlus” di Venafro che incaricheranno il Dott. Bianchi di condurre un vero studio epidemiologico- eziologico che possa contribuire a individuare definitivamente le cause per le quali ci stiamo ammalando e per le quali si continua a morire.

L’amministrazione di Venafro per voce del Sindaco Avv. Alfredo Ricci ha già dichiarato che stanzierà una somma allo scopo e che inviterà a partecipare a questa iniziativa e a firmare la nuova convenzione, gli altri sindaci dei comuni della vallata ( Conca Casale, Pozzilli, Sesto Campano, Montaquila e Monteroduni), la Regione e l’Asl. Inoltre l’associazione Mamme per la Salute dispone di altro piccolo fondo da investire in questo progetto e, se altri comuni non collaboreranno, l’eventuale somma mancante sarà raccolta da tutti i cittadini della Valle.

E’ IMPORTANTISSIMA LA PARTECIPAZIONE DI TUTTE LE FIGURE ISTITUZIONALI CHE SARANNO INVITATE ALLA FIRMA DELLA NUOVA CONVENZIONE. A tal proposito si fa invito a tutti i cittadini di Pozzilli, Sesto Campano, Conca Casale, Montaquila e Monteroduni di sollecitare i propri sindaci ad essere parte ATTIVA di questo progetto. Per condurre lo studio sulla popolazione dei sei Comuni è necessario avere i dati che ogni Comune ha per i propri abitanti.

Lo studio, in assenza del contributo degli altri soggetti indicati, sarà comunque commissionato anche con la sola sottoscrizione del Comune di Venafro , dell’Isde Molise e dell’Associazione. Tale studio sarà condotto solo ed esclusivamente nei territori in cui i cittadini attivamente e concretamente chiederanno ai propri sindaci di firmare la convenzione e mettere a disposizione i dati della popolazione oltre ad impegnare un contributo economico. Per quanto riguarda Regione ed Asl dovrà essere certa, e siamo convinti che così sarà, la loro massima disponibilità a fornire tutti i dati e la collaborazione necessaria visto l’obbligo di legge che ne deriva

Gli enti, i funzionari e tutti coloro che hanno responsabilità in merito alla tutela della salute pubblica si attivino concretamente perché il percorso intrapreso dall’associazione e dai cittadini è inarrestabile e la verità non è più oscurabile.

Terremo informati i cittadini attraverso il nostro sito e la nostra pagina Facebook

In allegato postiamo il breve (perché breve lo si ѐ voluto ) ma importante studio presentato lunedì 12 novembre scorso .

Allegati:

Decadenza convenzione Isde presidenza del consiglio regione Molise

Relazione 3 comuni Molise

relazione ricoverati Molise

Articolo precedenteCassa integrazione per gli ex lavoratori della Gam, arriva il via libera dal Ministero del Lavoro
Articolo successivoAutobus andato a fuoco lungo la Statale 87 tra Larino e Casacalenda, i chiarimenti del Servizio Mobilità della Regione Molise