Isabella Ramunni, Natalia Figliola, Alessandro Di Maria e Lorenzo Di Maria hanno ottenuto la loro prima cintura, bianca, di kung fu. I giovanissimi atleti che si sono avvicinati alla specialità sotto la guida del maestro Alfonso Barbarisi al Cus Molise, sono riusciti a completare in maniera brillante il primo anno di attività raggiungendo quello che era l’obiettivo prefissato. Per il maestro Barbarisi e per il Centro Universitario Sportivo del Molise gli esami di fine anno con conseguente passaggio di cintura, rappresentano sicuramente un punto di partenza e non certo di arrivo, dal quale costruire anche la prossima stagione.

L’esame al quale i giovani atleti si sono sottoposti prevedeva la messa in pratica delle tecniche di base e forme del kung fu, forme con armi e una parte tecnica a conclusione dell’esercitazione. Alla fine ci sono stati consensi e applausi per tutti e quattro i portacolori del Cus Molise. “E’ stata una chiusura di anno positiva – sottolinea il maestro Barbarisi – abbiamo cercato di lavorare al massimo delle nostre possibilità nonostante le difficoltà dovute alla pandemia che ci hanno creato non pochi problemi. Nonostante questo sono soddisfatto del lavoro svolto e della strada intrapresa. Ringrazio i genitori per la fiducia che mi hanno accordato affidandomi i loro figli e il Cus Molise che ci ha messo a disposizione tutto quello di cui avevamo bisogno per svolgere l’attività. L’auspicio, partendo da questi passaggi di cintura, è che il prossimo anno possa essere più tranquillo e la pandemia ci permetta di lavorare con costanza e tranquillità. Sono sicuro che altri risultati importanti arriveranno”.

Articolo precedenteGIULIANO ( UGL SALUTE) SI FACCIA CHIAREZZA SULLA VENDITA DEL GEMELLI MOLISE
Articolo successivoPOLISPORTIVA MOLISE – QUARTO POSTO AI CAMPIONATI ITALIANI PER DARIA TUCCI