Free Runners Isernia

NEL MIGLIO ROSA SI IMPONE FEDERICA DEL BUONO. L’AMERICANA VA A FEDERICO RIVA 

È andata a Giuseppe Marinelli della Montemiletto Team Runners, con il tempo di 29’29” e a Gabriella Di Bernardo della NAI, giunta al traguardo in 34’28”, la CorrIsernia 2022. Alle loro spalle, Piero Mignogna e Giuseppe Di Bucci al maschile e Iolanda Ferretti e Anna Bornaschella a completare il podio femminile.

Un’edizione, la numero 18, della manifestazione organizzata dalla Nuova Atletica Isernia, caratterizzata da una grande emozione fin dai primi momenti. Lo start iniziale, preceduto dal minuto di silenzio il ricordo di Antonio Di Gneo, con tutti i suoi compagni di squadra della Free Runners Isernia schierati a fare da apripista, ha toccato il cuore di tutti gli appassionati giunti numerosi in piazza della Repubblica. Free Runners che ha vinto la speciale classifica a squadre precedendo l’Atletica Venafro del presidente Terracciano. Entrambe le società sul palco delle premiazioni hanno dedicato la vittoria e un lungo applauso all’atleta prematuramente scomparso.

Federica Del Buono

Per le attese competizioni a inviti, il pubblico delle grandi occasioni ha fatto da cornice all’affermazione di Federica Del Buono del Gruppo Sportivo Carabinieri. Ottima prestazione anche per la portacolori dell’Esercito Giulia Aprile e per una sorprendente Ilaria Sabbatini dell’Avis Macerata nella novità di stagione del Miglio Rosa.

Come ormai è prassi da diversi anni, il fascino dell’americana ha conquistato grandi e piccini: una gara avvincente e tirata sin dall’inizio, tanto che ha farne le spese nelle eliminazioni di metà percorso sono stati gli atleti più attesi: l’ottocentista Catalin Tecuceano e il beniamino di casa Daniele D’Onofrio. A tagliare per prima il traguardo, tra due ali di folla festanti, il campione d’Italia sui 3000 indoor, Federico Riva del Gruppo Sportivo Fiamme Gialle che ha preceduto Joao Bussotti (Gruppo Sportivo Esercito) e il compagno di squadra di Yassin Bouy.

Federico Riva
Articolo precedenteIsernia, arrestato cittadino rumeno per violenza sessuale, lesioni e sequestro di persona
Articolo successivoAccenni di bullismo al “Pilla” di Venafro, la scuola media statale