di Redazione

l Presidente Quintino Pallante ha convocato per martedì 9 aprile, con inizio lavori previsto per le ore 10.00, la prossima seduta del Consiglio regionale.

Questi gli argomenti iscritti all’ordine del giorno:

N. 1 Mozione a firma dei Consiglieri Romano, Gravina, Greco, Primiani e Facciolla ad oggetto “Revoca dell’incarico di Direttore generale del Consorzio industriale Valle del Biferno, ai sensi dell’art. 7 della L.R. 8/2004”;

N. 2 Mozione a firma dei Consiglieri Facciolla, Salvatore e Fanelli, ad oggetto «Realizzazione dell’elettrodotto aereo a 380 KV in doppia terna “Gissi-Larino-Foggia” ed opere connesse»;

N. 3 Mozione, a firma dei consiglieri Fanelli, Salvatore e Facciolla, ad oggetto “Alienazione quote azionarie di maggioranza Poste Italiane S.P.A. Impegno al Presidente della Regione”;

N. 4 Mozione, a firma del consigliere Romano, ad oggetto “Stanziamento di ulteriori finanziamenti necessari e sufficienti ad incrementare l’importo del fondo per gli interventi previsti dal bando per l’assegnazione di borse di studio, provvidenze e servizi per il diritto allo studio universitario A.A. 2023-2024”;

N. 5 Mozione, a firma del Consigliere Greco, ad oggetto “Salvaguardia del reparto di Emodinamica dell’ospedale Veneziale di Isernia”;

N. 6 Mozione, a firma del Consigliere Romano, ad oggetto “Stato di attuazione della situazione di crisi industriale complessa, nonché per l’immediato pagamento delle spettanze dovute ai lavoratori selezionati dai Comuni per la realizzazione dei progetti di utilità diffusa e la proroga dei detti contratti”;

N. 7 Mozione, a firma dei Consiglieri Salvatore, Facciolla e Fanelli, ad oggetto “Congedo paritario”;

N. 8 Mozione, a firma dei consiglieri Fanelli, Salvatore e Facciolla, ad oggetto “ACC (joint venture tra Stellantis, Mercedes-Benz e TotalEnergies) gigafactory presso lo stabilimento Stellantis di Termoli, garanzia dei livelli occupazionali. Impegno al Presidente ed alla Giunta della Regione Molise”;

N. 9 Ordine del Giorno a firma dei Consiglieri Facciolla, Salvatore e Fanelli, ad oggetto “Sostegno della Regione alla lotta dei produttori agricoli”.

Articolo precedenteA ISERNIA SI PARLA DI OLIO TRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO
Articolo successivoMADE IN ITALY SOTTO ATTACCO: 8 e 9 APRILE AGRICOLTORI AL BRENNERO