Nell’ambito di controlli disposti dal Comando Carabinieri per la tutela della Salute in materia di contaminazione da listeria, i Carabinieri del Nas di Campobasso hanno effettuato 39 controlli presso imprese produttive di alimenti maggiormente esposti a rischio di contaminazione (prodotti a base di carne cruda – wurstel, insaccati, formaggi molli e freschi, prodotti di gastronomia …). Nella circostanza si è proceduto:

  • alla chiusura di un fast food del capoluogo per gravi carenze igienico-sanitarie (valore struttura € 130.000,00);
  • al sequestro di 36 kg. di alimenti perché privi di documentazione relativa alla rintracciabilità (valore € 350,00);
  • contestate 16 irregolarità amministrative per un totale di € 7.000,00. In particolare sono state riscontrate inottemperanze relative al mancato aggiornamento delle schede di autocontrollo e l’omessa predisposizione di procedure finalizzate alla ricerca delle contaminazioni batteriche. Il valore complessivo degli alimenti sequestrati ammonta a circa 2.000 euro, mentre sono state contestate sanzioni amministrative fino a 5.500 euro;
  • sono stati effettuati n. 4 campioni di alimenti per la specifica ricerca del batterio Listeria, risultati regolamentari alle analisi effettuate dall’ IZS di Teramo – Sezione di Campobasso.

—> VEDI QUI IL COMUNICATO NAZIONALE <—

 

Articolo precedenteTERMOLI, “GIORNATA DELL’UNITA’ NAZIONALE E DELLE FORZE ARMATE”. DEPOSIZIONE CORONA DI ALLORO IN PIAZZA VITTORIO VENETO
Articolo successivoProgetto “AWeS0Me”, a Campobasso Workshop di autocostruzione con materiali di scarti agricoli