di Redazione

Il Presidente Quintino Pallante ha convocato per martedì 30 gennaio, con inizio dei lavori previsto per le ore 10.00, la prossima seduta del Consiglio regionale.

Questi gli argomenti iscritti all’ordine del giorno:

N. 1 Mozione, a firma del Consigliere Fanelli, ad oggetto “Provvedimenti in seguito alle aggressioni ai danni dei medici e degli agenti di polizia penitenziaria all’interno delle case circondariali molisane. Impegno al Presidente ed alla Giunta”;

N. 2 Mozione, a firma dei Consiglieri Greco, Primiani, Gravina e Romano, ad oggetto “Integrazione contratti 2023 per l’acquisto delle prestazioni dalle strutture private operanti in regime di accreditamento di prestazioni sanitarie di assistenza ospedaliera/specialistica ambulatoriale per l’anno 2023 IRCCS Neuromed e Gemelli Molise S.p.A./Responsible S.p.A. – SB, e predisposizione dei nuovi accordi per anni 2024 e seguenti. Rimozione criticità”;

N. 3 Mozione, a firma dei Consiglieri Salvatore, Facciolla e Fanelli, ad oggetto “Commissariamento – Piano di rientro – P.O 2022-2024 – Osservazioni”;

N. 4 Mozione, a firma del Consigliere Romano, ad oggetto “Revoca immediata della Deliberazione del Direttore Generale Asrem n. 923 del 21-11-2023 avente ad oggetto «”Conferimento incarico professionale di difesa della Asrem per la tutela dell’immagine e del buon nome dell’azienda e del management aziendale”»

N. 5 Mozione, a firma dei Consiglieri Primiani, Greco e Gravina, ad oggetto “Assistenza pediatrica ambulatoriale nei giorni festivi e prefestivi”;

N. 6 Mozione, a firma dei Consiglieri Salvatore, Fanelli e Facciolla, ad oggetto: “Rifinanziamento del Fondo per il contrasto dei disturbi dell’Alimentazione e della Nutrizione e all’emanazione dei Decreti attuativi necessari per l’inserimento dei disturbi alimentari nei livelli Essenziali di assistenza (Lea)”;

N. 7 Mozione a firma dei Consiglieri Fanelli, Salvatore e Facciolla, ad oggetto: “Interventi per la pediatria sul territorio regionale del Molise. Impegno al Presidente della Giunta regionale”.

Articolo precedentePensiero del mattino – 26 gennaio 2024. Attenzione a parlare alle spalle…
Articolo successivoAggressione a un medico dell’Ospedale Caracciolo di Agnone. Dura condanna dell’OMCEO di Isernia