Presieduto dal Presidente Salvatore Micone si tenuto oggi il Consiglio regionale che ha provveduto ad approvare all’unanimità due mozioni sul trasporto pubblico locale su rotaia e sull’attuazione dell’accordo di premialità per il comparto SSN e la previsione di una indennità Covid aggiuntiva per i lavoratori della sanità.

In particolare l’Assemblea legislativa ha discusso e approvato:

1 – Mozione, a firma dei Consiglieri Nola, Manzo, Greco, Fontana, De Chirico e Primiani, avente ad oggetto “Trasporto Pubblico Locale su rotaia – Collegamento con stazioni ferroviarie TAV: Progetti strategici della Regione Molise”.

Ha illustrato il provvedimento il primo firmatario, Vittorio Nola, sono intervenuti nel dibattito che è seguito, per esprimere le rispettive posizioni, i Consiglieri Pallante e Fanelli, quindi il Presidente della Giunta Toma.

Con l’atto di indirizzo, che è stato emendato in Aula, l’Assise impegna il Presidente della Giunta regionale e l’Assessore ai Trasporti a:

– a predisporre nel più breve tempo possibile, d’intesa con il Gruppo FFSS (e le aziende controllate RFI spa e Trenitalia spa), un nuovo piano di servizi di trasporto su rotaia che permetta di collegare opportunamente il Molise con le stazioni ferroviarie del Lazio e della Campania in coincidenza con le programmate fermate TAV a Cassino/Ferentino e Napoli/Afragola;

– in ogni caso studiare e proporre le possibili interconnessioni funzionali con la direttrice ad Alta Velocità Bari-Napoli-Roma-Firenze-Bologna-Milano-Torino anche convenzionando le regioni limitrofe.

2 – Mozione, a firma dei Consiglieri Fanelli e Facciolla, avente ad oggetto “Accordo su premialità Covid-19 per i lavoratori del Comparto e della Dirigenza medica e sanitaria del Sistema Sanitario Regione Molise. Impegno al Presidente della Giunta Regionale”. Ha illustrato il provvedimento il Consigliere primo firmatario, Micaela Fanelli, sono intervenuti per esprimere la propria posizione il Consigliere Vittorio Nola e il Presidente della Giunta Donato Toma.

Nello specifico, con l’atto assunto, l’Assemblea legislativa impegna il Presidente della Regione ad adoperarsi presso il Commissario e l’ASREM al fine di:

– chiudere gli accordi decentrati, per procedere alla ripartizione dei residui del fondo di premialità COVID-19 del DL 18/2020, assegnati nel mese di luglio alle aziende sanitarie per i lavoratori del comparto e della dirigenza medica e sanitaria non ancora erogati;

– ripartire i fondi del DL 34/2020 in base al numero dei dipendenti in servizio alla data del 31 ottobre 2020, contemplando, su richiesta delle OO.SS., tutto il personale ricercatore, quello inquadrato nel pubblico impiego, compreso quello in comando presso il SSR e tutto il restante personale sanitario, impegnato in attività Covid correlate, nel territorio di questa Regione;

– prevedere, inoltre, per tutti i dipendenti indipendentemente dal profilo professionale, una indennità COVID-19 aggiuntiva, per i mesi di novembre e dicembre 2020, i cui criteri di assegnazione siano correlati alla effettiva presenza in servizio e all’entità del rischio.

Nel corso della seduta si sono svolte anche due atti rogatori:

Interpellanza, a firma del Consigliere Fanelli, ad oggetto “Trasporto pubblico locale. Richiesta di chiarimenti al Presidente della Giunta Regionale”. Ha fornito risposta per la Giunta regionale l’Assessore Quintino Pallante. L’interrogante Fanelli si è detto soddisfatto della risposta ricevuta.

Interpellanza, a firma dei consiglieri Facciolla e Fanelli, ad oggetto “Possibilità di insediamento di incentro di magazzino e distribuzione Amazon nel Nucleo Industriale di Termoli”. Ha fornito risposta per il Presidente della Giunta regionale Donato Toma. Per gli interroganti il Consigliere Facciolla si è detto non soddisfatto.