di Redazione

Il Consiglio Regionale nella seduta di questa mattina ha approvato a maggioranza una mozione a firma del Consigliere Massimo Romano, che l’ha anche illustrata all’Aula, avente ad oggetto: “Revoca immediata della Deliberazione del Direttore Generale Asrem n. 923 del 21-11-2023 avente ad oggetto «”Conferimento incarico professionale di difesa della Asrem per la tutela dell’immagine e del buon nome dell’azienda e del management aziendale”».

In particolare, con l’atto di indirizzo approvato, l’Assemblea prende atto che con Deliberazione del Direttore Generale Asrem n. 923 del 21-11-2023, è stato conferito ad un avvocato interno dell’Azienda l’incarico professionale di difesa della ASREM,  al fine di intraprendere le necessarie azioni giudiziarie nei riguardi di tutti coloro che offendano o ledano la dignità e l’immagine dell’Amministrazione stessa e del suo Management ovvero dei Dirigenti Aziendali, con comportamenti tali da configurare anche ingiustificato allarme pubblico e/o sociale”. Nello stesso atto viene rilevato che la medesima deliberazione rischia di apparire un “avvertimento” rivolto a cittadini, utenti e organi di stampa, volto ad inibire e/o condizionare il libero esercizio del diritto di critica e/o di cronaca rispetto all’organizzazione sanitaria regionale e all’efficienza dei servizi pubblici sanitari da essa erogati. Di qui l’impegno al Presidente della Regione e alla Giunta regionale, nel rispetto dell’autonomia dell’Azienda sanitaria regionale, e nel rigoroso solco delle prerogative di indirizzo e controllo della Giunta sulle attività della stessa, previa richiesta di chiarimenti urgenti circa le finalità e la ratio della Deliberazione del Direttore generale Asrem n. 923 del 21-11-2023, avente ad oggetto “Conferimento incarico professionale di difesa della Asrem per la tutela dell’immagine e del buon nome dell’azienda e del management aziendale”, ad invitare formalmente la Asrem ad annullare e/o revocare in autotutela, con effetto immediato, il suddetto provvedimento”.

Articolo precedenteINTENSO CONSIGLIO COMUNALE APERTO A VENAFRO SU TEMI AMBIENTALI CON INTERVENTI DI TANTI
Articolo successivoCrediti di imposta per lavori mai eseguiti, maxi-frode scoperta dalla Guardia di Finanza