di Redazione

Nel suggestivo scenario del Teatro dell’Opera di Roma, inaugurata dall’Inno di Mameli, cantato dalla Schola Cantorum del Teatro e dal messaggio del Capo dello Stato, il Presidente Mattarella, si è svolta, l’8 ed il 9 maggio, l’Assemblea elettiva di Confcooperative, la storica e più autorevole organizzazione di rappresentanza del mondo della cooperazione.
La prima giornata è stata dedicata al confronto con la politica e con la società civile. Sul palco degli interventi si sono succeduti i ministri Taiani, Urso, Fitto, Calderone, Locatelli. In platea sono stati segnalati decine di deputati e senatori, oltre al segretario PD, Elly Schlein ed il segretario della CISL, Luigi Sbarra.
Particolarmente coinvolgente la testimonianza del Presidente della CEI, la Conferenza Episcopale Italiana, il cardinale Matteo Zuppi. “La capacità di coniugare solidarietà e sussidiarietà è quanto di più bello e sapiente ci sia: auspico – ha concluso rivolgendosi a Confcooperative – che il vostro protagonismo possa stimolare sia tutto il mondo della cooperazione e anche le chiese locali, innescando processi virtuosi” il messaggio portato da Sua Eminenza.
Successivamente si è aperta la fase elettiva con la relazione del Presidente del Gruppo Conserve Italia, Maurizio Gardini, una delle strutture dell’agroalimentare più importanti d’Italia e d’Europa.
A seguire un intenso dibattito che è stato inaugurato dall’intervento di Riccardo Terriaca, presidente di Confcooperative Molise. Un confronto intenso, pieno di contenuti e stracolmo di buona cooperazione, di economia civile, di democrazia economica e, soprattutto, della dichiarata volontà di rimettere al centro del dibattito pubblico l’importanza della persona umana, nel rispetto degli insegnamenti della dottrina sociale della chiesa, che restano le coordinate che tracciano la rotta organizzativa di Confcooperative. Molto apprezzato, anche l’intervento di Domenico Guidotti, rappresentante della cooperazione molisana della pesca, che ha sottolineato l’autorevolezza di Confcooperative nel mondo della pesca.
Alla fine si è proceduto al rinnovo degli organi. Confermato alla Presidenza, con un consenso plebiscitario, Maurizio Gardini. Importante riconoscimento anche per il Molise, con l’elezione nell’organo nazionale di Riccardo Terriaca.  “Due giorni di lavoro intenso, molto soddisfacenti. Ora si apre una nuova stagione di sfide per la costruzione di un futuro migliore, un futuro con maggiore cooperazione che significa un futuro nel quale nessuno dovrà essere lasciato solo” ha dichiarato il Direttore di Confcooperative Molise, Carmela Colozza.

Articolo precedenteNeuromed. La proteina del sangue che predice il rischio di cancro e infarto negli anziani
Articolo successivoAmbiente Basso Molise: “CONCHIGLIANDO” . Lions Termoli Host e ABM insieme per far conoscere la spiaggia ai più piccoli