di Redazione

Il Comune di Campobasso, in partenariato con la Prefettura di Campobasso e in collaborazione con le Forze dell’Ordine e Croce Rossa Italiana, ha avviato le azioni previste dal progetto “Safe Driving”, finanziato dal Dipartimento per le Politiche Antidroga – Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nell’ambito delle attività progettuali, nei giorni 13 aprile prossimo e 18 maggio 2024 dalle ore 10:00 alle ore 12:00 su Corso Vittorio Emanuele II, si terranno degli eventi di sensibilizzazione territoriale incentrati sulla simulazione di incidenti stradali causati da assunzione di droghe o alcol alla guida. L’obiettivo del progetto è quello di contribuire alla riduzione della mortalità e degli esiti invalidanti degli infortuni stradali nella popolazione in generale e nei gruppi a maggiore rischio, con particolare attenzione alla prevenzione dei determinanti comportamentali, tra cui uso di alcol, sostanze stupefacenti e psicotrope, eccesso di velocità, mancato o non corretto utilizzo di dispositivi di protezione individuale (uso di casco, cinture e seggiolini per bambini).  “La manifestazione in programma sabato 13 aprile è aperta alla cittadinanza – spiega il sindaco Paola Felice – e si rivolge, innanzitutto, alle nuove generazioni. La promozione della cultura della sicurezza e la conoscenza dei rischi a cui si va incontro, soprattutto in età adolescenziale, sono elementi indispensabili per l’efficacia di
qualsiasi sistema di prevenzione. Per questo come Amministrazione comunale ci siamo impegnati in questo progetto che punta molto sull’informazione e sulla consapevolezza. L’evento di sabato di simulazione di un incidente stradale va ad integrare e coadiuvare il lavoro di sensibilizzazione che abbiamo avviato nelle scuole cittadine”. La manifestazione è realizzata in collaborazione con la CRI – Comitato di Campobasso, il Comando dei Vigili del Fuoco di Campobasso e le FF.OO.

Articolo precedenteScambio culturale tra il Liceo Linguistico “Sandro Pertini” di Campobasso e quello Lafayette di Brioude in Auvergne
Articolo successivoHOSPICE DI LARINO E RSA DI COLLETORTO, GRECO E PRIMIANI: “CON I CITTADINI PER DIFENDERE E VALORIZZARE STRUTTURE VITALI SUL TERRITORIO”