di Tonino Atella

Ed eccoli “ i mast r festa “, in dialetto venafrano il Comitato Festa San Nicandro 2022 di Venafro incaricati di allestire il trittico festivo patronale del 16, 17 e 18 giugno prossimi in onore dei Santi Martiri Nicandro (il Patrono), Marciano e Daria. Sono in 33, ambosessi di ogni età ed estrazione sociale, presieduti dall’arch. Luigi Viscione che è anche il Presidente della Pro Loco e che da lunedì 2 maggio prenderanno a girare in lungo e in largo Venafro per raccogliere le libere offerte dei venafrani per l’allestimento dei tre giorni di festa patronale della prossima metà di giugno.

Il consistente team si dividerà in più gruppi per raggiungere tutte le famiglie venafrane e delle frazioni e ricevere il contributo economico con cui allestire la tre giorni di festa patronale che, come da tradizione, cadrà il 16, 17 e 18 giugno. Un gruppo di “ mast’ r’ festa “, ossia dei maestri della festa, di varia età, d’ambo i sessi e di diversa estrazione sociale cui competerà approntare il programma civile/religioso dei prossimi 16, 17 e 18 giugno prossimi con cui celebrare i Santi Martiri di Venafro, ossia Nicandro, il fratello Marciano e la sposa del primo Daria, una volta raccolte le libere offerte della popolazione. Tale Comitato, suddiviso in più gruppi, girerà in lungo e in largo il capoluogo di Venafro e le frazioni Ceppagna, Le Noci e Vallecupa in maniera tale da approntare un trittico festivo in linea con fede, storia e tradizione popolare, ossia bellissimo ed intenso, per cui … buon lavoro ai “ Mast’ r’ Festa r’ Sant’ Ncandr’ r’ Vnafr’ “ dei prossimi 16, 17 e 18 giugno 2022 e … buona festa a tutti !

Articolo precedenteCampobasso, domani mattina manifestazione del Comitato Agricoltori e Allevatori del Territorio davanti al Consiglio Regionale
Articolo successivoCln Cus Molise, under 19 ko contro il Real San Giuseppe nei playoff. Si chiude una grande stagione