Clima rovente in Consiglio regionale dove è in atto una dura contestazione di tanti cittadini isernini che protestano per scongiurare la chiusura del reparto di Senologia.

Fuori e dentro il Consiglio le urla e le invettive sono state indirizzate verso tutti i politici. I lavori sono stati bloccati e la seduta sospesa per tentare di riportare la calma e sedare gli animi dei più riottosi. Il presidente Toma ha incontrato un gruppo di manifestanti e gli ha invitati ad ascoltare le comunicazioni che saranno fatte in Aula.

Per il portavoce del Comitato “In Seno al Problema”, Emilio Izzo, il Consiglio regionale non ha più motivo di esistere visto che non risolve i problemi dei cittadini. Preso di mira da una contestatrice anche l’ex governatore Michele Iorio al quale non sono state risparmiate pesanti critiche. Da segnalare la protesta del consigliere regionale Mena Calenda che si è incatenata in difesa di Senologia.