I segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil del Molise hanno tenuto, nella mattinata di oggi, davanti alla sede della Giunta regionale, una conferenza stampa per chiedere al governatore Toma, un incontro urgente per fare il punto della situazione. Sono tanti i problemi da affrontare per superare l’emergenza Covid in Molise.

Ci sono ancora questioni rimaste irrisolte, a cui se ne sono aggiunte di nuove, che devono essere oggetto di un confronto serio con le organizzazioni sindacali. De Socio, Notaro e Boccardo attaccano duramente Toma, denunciando l’anomala gestione dell’emergenza Covid, senza tenere per nulla in considerazioni le richieste dei sindacati.

Chiedono di essere ascoltati, in un confronto serio, per poter programmare una ripartenza della regione iniziano dal lavoro che molti rischiano di non trovare più. Per Cgil, Cisl e Uil ci attende un autunno caldo che potrebbe diventare esplosivo se non arrivano quelle risposte attese da tempo. Ci sono decisioni da adottare insieme e non più rinviabili.

I sindacati lanciano un’allarme da non sottovalutare e temono per la tenuta socio-economia del sistema Molise che dovrà fare ancora i conti con le conseguenze future che questa pandemia avrà su tutti i settori produttivi regionali, nonché sui lavoratori. “Con un uomo solo al comando – affermano i segretari regionali – non si rivolse nulla, solo uniti possiamo vincere le sfide che ci attendono”.