di Redazione

Non poteva essere diversamente, dato lo scontato interesse popolare per il tema proposto. In effetti, quanto pubblicato dell’imminenza della ricca, artisticamente valida e coinvolgente estate 2024 nel Molise dell’ovest all’insegna della lirica, non si sono lasciati attendere commenti, delucidazioni e prese di posizione da parte di personaggi ed ambienti interessati alla questione. A margine del tutto, ad una signora dell’isernino è venuto spontaneo riflettere sugli impegni istituzionali nel Venafrano in netto contrasto con atteggiamenti amministrativi diversi dal capoluogo della seconda provincia molisana. Entrando comunque nel merito della imminente stagione lirica estiva di Venafro, Conca Casale e Filignano, i tre Comuni interessati alla prossima stagione lirica estiva molisana, si registrano le prime prese di posizione da parte di enti e soggetti coinvolti. Da Conca Casale, dove dovrebbe aversi la novità assoluta della “prima” dell’OPERA LIRICA IN PIAZZA,  il sindaco Riccardo Prete scrive : “Grazie mille della citazione ! Speriamo di concretizzare !”. Ossia la volontà amministrativa di attuare l’iniziativa sussiste ; resta da verificare se si riuscirà a rendere possibile ogni cosa. Da Conca Casale a Venafro per ospitare i chiarimenti del direttore artistico del prossimo evento lirico sul laghetto di Venafro, il M° Claudio Luongo . “L’appuntamento, già definito in linea di massima, -spiega il musicista- si terrà il 21 e 23 luglio prossimi. Nell’ambito dell’ OPERA AL LAGHETTO, iniziativa così denominata in quanto presentata sulle acque del laghetto nel quale si specchia la Palazzina Liberty, verrà presentata LA VEDOVA ALLEGRA di Franz Lehàr, operetta gioiosa e divertente che di certo attirerà il grande pubblico coinvolgendo tantissimo. Il regista/attore sarà Pier Maria Cecchini, un personaggio di spessore. Aspettiamo solo l’ufficialità da parte della Regione Molise, che non dovrebbe tardare ad esserci”. Intanto gira sul web l’originale e simpatico video che vede … Giuseppe Verdi propagandare l’OPERA AL LAGHETTO DI VENAFRO, idea assolutamente geniale ! Restando a  Venafro, ma spostandoci sul piazzale della monumentale Cattedrale, nella serata del 14 luglio quale anteprima della storica festa popolare in onore della Madonna del Carmine è atteso invece “IL V° CONCERTO ALLA VERGINE” con musicisti ed interpreti lirici molisani e campani. Unico “dubbio” da sciogliere il finanziamento della serata, sin qui assolto volontariamente da un anonimo devoto. Si ha motivo comunque di ritenere che l’apporto contributivo continuerà ad esserci anche per il 2024 così da proporre l’attesa  serata lirico/musicale per la prossima estate. Infine il “FESTIVAL LANZA” di Filignano. E’ l’appuntamento più datato e maggiormente noto anche al di fuori del Molise. Di certo ci sarà, mercé la Regione Molise ed altri enti pubblici, continuando ad attirare gente ed appassionati del “bel canto” nel Comune che chiude a sud il Parco Nazionale di Abruzzo , Lazio e Molise, grazie all’infaticabile opera dell’ASSOCIAZIONE MARIO LANZA in ricordo dell’indimenticabile attore e cantante lirico italo/americano (Filadelfia 1921/Roma 1959). L’artista, all’anagrafe Alfred Arnold Cocozza, ricavò il proprio nome d’arte da quello della madre MARIA LANZA, abruzzese di origine, sposatasi con un filignanese e dal cui matrimonio nacque negli USA il futuro tenore, vanto artistico del Molise intero. Tanto (quasi) pronto quindi per la prossima estate lirica nel Molise occidentale, fermo restando qualche dubbio comunque in via di risoluzione, si spera.

Articolo precedenteCOLDIRETTI MOLISE VALUTA NUOVE AZIONI SINDACALI A DIFESA DEL SETTORE AGRICOLO E DELLA PESCA
Articolo successivoI CANDIDATI DAL MOLISE PER IL NUOVO CONSIGLIO D’EUROPA