di T.A.

C’era una volta … No, non è l’incipit di una favola delle nonne di tutti, bensì la testimonianza giornalistica di ciò che c’era una volta e che il tempo -e l’uomo ha via via cancellato, sino a farlo scomparire del tutto. Perciò c’erano una volta a … un bellissimo orologio solare magnificamente tracciato sulla parete esterna di un’abitazione privata, ma anche una suggestiva e storica pianta di rosa sul marciapiede pubblico di una piazza principale, nonché una panca lungo una strada del centro deteriorata certamente dal trascorrere del tempo ma anche dall’incuria umana e dal puntuale vandalismo di qualche stupido. Ebbene tutto questo in un sol colpo non c’è più ! Imperdonabili la scomparsa di orologio solare e dell’ imponente rosa. Nel primo caso, ossia l’orologio solare, in quanto rappresentava la storia e la cultura della cittadina ; nel secondo, mostrando in tutta la sua bellezza la magnifica essenza floreale della natura, che quasi sicuramente ha avuto ragione dopo decenni di vita della meravigliosa rosa. Purtroppo, come appena scritto, entrambe le situazioni cancellate e scomparse ! La chiusura con la panca, ben più modesta nella sua essenza, ma senz’altro utile e gradita a forestieri  in transito e residenti. Ed è la stessa panca -si ricorderà- inspiegabilmente sparita anni addietro e ricomparsa settimane dopo, riposizionata nello stesso posto. Si pensò che fosse stato l’ente locale a farla temporaneamente rimuovere per restaurarla ma così non fu, dal che l’inspiegabile mistero di allora, rimasto senza una chiarificazione logica. Adesso la “povera” panca torna in cronaca perché qualche stupido vandalo vi si è accanito, staccandone un pezzo e lasciandolo a terra ! Si collocherà nello stesso luogo altra panca nuova e più resistente ad intemperie e vandali ? E’ l’auspicio popolare !

Articolo precedenteAggressione alla troupe di Telemolise, la solidarietà dell’Ordine dei Giornalisti e del Presidente della Commissione Parità e Pari opportunità del Molise, Giusi Di Lalla
Articolo successivo“Il regolamento europeo 2117/2021 in materia di etichettatura dei vini. Convegno all’Unimol