Avevamo già segnalato la vicenda in un precedente articolo, ma fino a questo momento nulla è cambiato. I residenti protestano per la pericolosità dello svincolo che dalla SS 85 Venafrana porta a Ceppagna e per il tratto che attraversa l’abitato della popolosa frazione alle porte di Venafro.

Per sollecitare un intervento urgente delle istituzioni, gli abitanti della frazione, hanno sottoscritto una petizione popolare inviata al presidente della Giunta regionale, al Questore della Provincia di Isernia, al Sindaco del Comune di Venafro, al Capo compartimento Anas del Molise, al Comandante dei Vigili Urbani del Comune di Venafro, al Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Venafro e per conoscenza al Prefetto di Isernia.

I sottoscrittori della petizione scrivono nel documento: “i numerosi innesti di strade secondarie, comunali e consortili, oltre agli accessi alle abitazioni prospicienti la stessa strada nazionale, l’assenza di idonee misure di regolamentazione e rallentamento del traffico, espongono gli abitanti di quella zona a rischi enormi per la loro incolumità, dato l’elevato numero di autovetture e mezzi pensanti che transitano su quel tratto di strada”.

A seguito dei tanti incidenti stradali verificatisi nella zona, a nulla sono valse le proteste dei residenti, tant’è che non è stato preso ancora nessun provvedimento per migliorare la problematica che interessa quel tratto della Casilina. Gli abitanti di Ceppagna chiedo risposte e interventi perché vogliono sentirsi più sicuri. Autovelox, rotatorie, rallentatori e strisce pedonali sono tra le soluzioni che potrebbero essere più utili per garantire maggiore sicurezza. Gli abitanti di Ceppagna chiedono al Prefetto di Isernia di istituire un tavolo di confronto tra le istituzioni competenti e una delegazione di cittadini per risolvere una volta per tutte l’annosa questione.

Ceppagna – Strade sicure, sottoscritta petizione popolare per sollecitare un intervento urgente delle istituzioni

Ceppagna – Strade sicure, sottoscritta petizione popolare per sollecitare un intervento urgente delle istituzioni