IMG_20150314_111016Prove di coalizione per il centrodestra molisano. I coordinatori delle forze alleate si sono incontrate con l’onorevole Rotondi, arbitro per il primo round di quella che sarà una lunga trattativa. Da forza italia a fratelli d’Italia passando per il nuovo  movimento Italia Unica a  quello più storico ma in letargo, come la destra.

C’erano tutti i coordinatori, ognuno ha provato a tirare acqua al proprio mulino scaricando le inefficienze del centrodestra al vicino. Visioni diverse, ma ben lontane da un mea culpa, guai a dimostrare il fallimento, significherebbe abdicare.  L’unica certezza comune, “non esiste in Molise alcuna opposizione alla maggioranza di governo regionale”.

A conclusione una stretta di mano e un’arrivederci alla prossima puntata dello storytelling molisano.

I coordinatori vanno via e la concertazione ristringe l’orlo alla sola forza italia.

IMG_20150314_122857Subito dopo mezzogiorno arriva l’ex sindaco di Campobasso Gino di Bartolomeo e il suo fedelissimo Alessandro Pascale. Ad oggi gli unici nomi che rappresentano il partito a palazzo San Giorgio.

All’incontro mancavano peró nomi importanti, a cominciare dall’europarlamentare Aldo Patriciello, evidentemente in imbarazzo per l’anomalia molisana con la virata a sinistra. Mancava anche l’ex governatore Iorio, il consigliere regionale Cavaliere.

Il mandato di Rotondi quale commissario del partito in Molise sta scadendo e bisogna riorganizzare la squadra a partire dal nuovo coordinatore. “Berlusconiano doc, é questa la caratteristica che deve avere la nuova figura” lo dice con un sorriso il commissario uscente. Intanto di Bartolomeo chiede lo svecchiamento della politica facendo appello anche ad  curriculum esente da procedimenti giudiziari. Pascale non nasconde la forte ambizione ma scarta il mero edonismo e chiama in causa l’europarlamentare, unico nome in grado oggi di formare cavalli vincenti per le prossime corse elettorali. Ma al tavolo c’é anche Alberto Montano, che rivendica un ruolo importante nel partito.  Lepore ha avuto la conferma i suoi amici li hanno scaricato. Non una parola per riproporlo in carica.

Rotondi, si toglie subito dall’empasse e spiega “Sarà lo stesso Berlusconi a scegliere il successore”.

Carla Ferrante

 

Articolo precedenteIsernia: Strade sicure, raffica di controlli e sequestri da parte dei Carabinieri
Articolo successivoVenafro – 120 tifosi costretti a non poter assistere al derby calcistico Venafro- Isernia per eccesso di sicurezza? Lettera dei tifosi di Venafro che stigmatizzano l’accaduto.