Capisco che il governatore del Molise ha una certa ritrosia ad accettare suggerimenti dalla mia persona, ma fa specie sentirgli dire che il centro Covid a Larino significa costruire un cattedrale nel deserto.

Dalle dichiarazioni di Donato Toma, è chiaro che il presidente non ha afferrato bene il concetto di “Istituto di malattie infettive interregionale”. E’ questo il progetto a lungo termine che dovrebbe interessare il Vietri di Larino. In ogni caso io preferisco costruire cattedrali piuttosto che cimiteri. E se Toma per deserto intende la città di Larino, è altrettanto palese che non conosce né la storia né il territorio della regione che governa.