“Il Comitato regionale dell’INPS per il Molise, rispetto alle criticità rilevate in materia di Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD), per due volte ha interessato il Presidente Toma con le note che ad ogni buon fine si allegano, chiedendo di conoscere se alle aziende che hanno visto il non accoglimento della CIGD, magari per errori procedurali, oppure perché le aziende stesse si sono dirette verso strumenti di integrazione salariale non ad esse spettanti, sia stata fornita comunicazione utile, in modo tale che dette aziende possano orientarsi verso l’ammortizzatore sociale eventualmente corretto, per dare sostegno economico a quei dipendenti sospesi dall’attività lavorativa.

È bene ricordare che ancora non si conosce il numero esatto delle domande di Cassa integrazione in deroga presentate all’Ente Regione dalle aziende in crisi. Ad oggi l’Organismo collegiale in seno all’Istituto non ha ricevuto alcuna risposta. Pertanto, con rammarico, il Comitato regionale prende atto di tale mancato riscontro, auspicando che già dalle prossime ore possano pervenire dai vertici della Regione Molise le informazioni richieste”.

Articolo precedenteServizio antincendi boschivo bloccato, Forestali: Si ponga fine a questo deplorevole teatrino messo in atto dalla Regione
Articolo successivoCircolo Fratelli d’Italia Venafro: Mentre in Comune maggioranza e opposizione litigano, chiude l’ambulatorio di diabetologia