di Redazione

Dal Comune di Isernia e dall’Ambito Territoriale sono pronte risorse per oltre 130.000 € a favore delle famiglie per sostenere economicamente la partecipazione dei minori ai campus estivi attivati sul territorio. Due gli avvisi distinti a cui poter partecipare, uno emanato dal Comune e uno dall’Ambito. 

“Si tratta di un investimento di risorse di grande impatto sociale – dichiarano l’Assessore alle Politiche Sociali, Leda Ruggiero, e l’Assessore alla Scuola e ai Servizi per l’Infanzia, Umberto Di Giacomo -, con il quale diamo un sostegno concreto alle famiglie e ai ragazzi per la partecipazione ai campus estivi. Questa era una misura molto attesa, favorire la socializzazione è condizione essenziale per una corretta inclusione”. L’avviso del Comune (disponibile a questo link: https://www.comune.isernia.it/it/news/avviso-per-contributo-di-frequenza-per-campus-estivi-in-esecuzione-della-delibera-di-g-c-n-149-dell-1-07-2024): mette a disposizione, nel dettaglio:

24.000 € per: Interventi di sostegno per massimo di 800 € cadauno, erogabili a famiglie con presenza di minore con disabilità e ISEE inferiore a 20.000 €. La misura è a rendicontazione a seguito della partecipazione di minore con disabilità certificata dalla legge 104 a campus estivi, previa presentazione delle ricevute di pagamento;

10.000 € per: Interventi di sostegno per massimo 200 € cadauno, erogabili a rendicontazione a famiglie con ISEE inferiore a 16.000 € nel caso di partecipazione a campus estivi, previa presentazione delle ricevute di pagamento;

L’avviso dell’Ambito territoriale (che verrà pubblicato la settimana prossima) mette a disposizione, nel dettaglio: 

80.000 € per: Voucher da 800 € cadauno destinato a famiglie con ADI e condizione svantaggiata, spendibile in attività a favore della socialità minorile, tra cui anche i campus estivi;

20.000 € per: Voucher da 800 € cadauno, dedicato a famiglie con presenza di disabilità certificata da un medico, spendibile per campus estivi organizzati e gestiti da fornitori inseriti in albo o presso enti del terzo settore che siano partner di fornitori inseriti in albo.

Gli interventi di Comune e Ambito sono cumulabili solo nei casi di disabilità definita dall’art. 3 comma 3 della legge 104.  I fondi dell’Ambito vengono erogati a sportello, fino ad esaurimento risorse. I fondi del Comune vengono erogati a rendicontazione, al termine del campus, previa presentazione delle ricevute di spesa, secondo una graduatoria ISEE.  Presso l’Ambito Territoriale a Palazzo San Francesco è disponibile un servizio di assistenza per la compilazione di entrambe le domande.  “Un risultato importante – commenta il Sindaco, Piero Castrataro – che premia lavoro di squadra e sinergia istituzionale. Con queste misure, sulle quali abbiamo investito tanto, continuiamo a sostenere le famiglie in un percorso di inclusione sociale che riteniamo essere fondamentale. I campus estivi, sui quali ci eravamo già concentrati concedendo strutture comunali in comodato d’uso gratuito per favorirne lo svolgimento ed abbassare i costi, rappresentano un aiuto decisivo per i genitori che lavorano nei mesi in cui le attività didattiche sono sospese”.  

Articolo precedenteOMAGGIO AL DEUS VOLTURNUS. FERVONO I PREPARATIVI PER LA QUARTA EDIZIONE DELLE VOLTURNALI
Articolo successivoMUSICA IN CITTÀ DOMENICA 7 LUGLIO ALLE 18 IL DUO MACBETH NELLA PIAZZETTA PALOMBO