AMBIENTE E SALUTE PASSANDO DALLE TERRE DEI FUOCHI, UN EVENTO PER SAPERNE DI PIU’

L’ambiente e la salute sono elementi sempre più interdipendenti, ecco perché è importante un codice di deontologia che ne tenga conto in modo puntuale e consapevole. Con questo presupposto l’OMCeO Campobasso, Commissione Salute Globale guidata dalla dottoressa Laura Di Florio, ha organizzato una giornata di sensibilizzazione in Molise per sabato prossimo 5 novembre. Il binomio ambientesalute sarà al centro della presentazione del libro “I miei cento passi nelle terre dei fuochi” di Antonio Marfella.

Referente scientifico dell’Isde Medici per l’Ambiente Campania e componente Commissione Ambiente OMCeO Napoli, Marfella si occupa, tra le altre cose, del fenomeno legato all’inquinamento letale dei terreni e di tutte le problematiche legate alla tutela ambientale. Temi che riguardano la regione partenopea ma anche il Molise. Le iniziative partiranno dal mattino, quando, accompagnato dai dottori Gennaro Barone e Bartolomeo Terzano dell’ISDE Campobasso, il dottor Marfella incontrerà le scuole e i genitori delle associazioni di Venafro, zona in cui molti cittadini lamentano rischi per la salute a causa di operazioni di smaltimento.

“Se il cittadino è responsabile dell’inquinamento – ha dichiarato il dottor Gennaro Barone – Il medico che non se ne interessa è responsabile due volte. Lottare per un ambiente sano non deve essere un’opinione, perché i dati oggettivi sono chiari e preoccupanti e la nostra categoria si trova ad operare in prima linea nel rilevamento delle conseguenze sulla salute delle persone”.

In effetti 12 milioni di morti all’anno per inquinamento ambientale, di cui 600mila per inquinamento atmosferico, sono solo una minima parte delle numerose e tristi cifre ufficiali che il mondo registra. “In Molise i siti rilevati con elevato e nocivo tasso di inquinamento sono diversi, pari a 7mila chilometri quadrati, aggiungerei sottostimati – spiega ancora il dottor Barone – Ecco perché tutti dobbiamo fare la nostra parte, come professionisti e come cittadini, sensibilizzando a dovere i nostri pazienti e promuovendo maggiore formazione specifica all’interno della categoria sin dall’Università”.

L’appuntamento è dunque per sabato 5 novembre 2022, ore 18.30, nella sala convegni dell’OMCeO, in via Mazzini 129/A a Campobasso. Aprirà i lavori il presidente OMCeO Campobasso Pino De Gregorio col saluto d’accoglienza.

Articolo precedenteAGNONE, IL 3 DICEMBRE IN SCENA LA PRIMA “FESTA DEI FUOCHI RITUALI”
Articolo successivoPietracatella, celebrazioni del 4 novembre presso il Monumento dei Caduti alle ore 10. Gli alunni delle Scuole doneranno gli stemmi riprodotti alle forze armate invitate