Questa mattina nell’ultima seduta del Consiglio Comunale del 2019, l’assessore al Bilancio, Giuseppina Panichella, ha presentato e introdotto il bilancio di previsione per il triennio 2020/2022 e la nota di aggiornamento al Documento Unico di Programmazione 2020/2022, portato in aula per l’approvazione dall’amministrazione comunale.

“Si tratta di uno dei momenti più significativi dell’attività amministrativa, – ha detto l’assessore Panichella nella sua relazione introduttiva – in quanto in questi atti si definiscono gli obiettivi programmatici di ciascun settore, prevedendo i relativi stanziamenti per i vari capitoli di spesa a fronte di congrue e giustificate previsioni di entrata. Con questa proposta di deliberazione, giunge a conclusione la lunga fase di lavoro sviluppato a partire dallo scorso mese di ottobre, da quando abbiamo iniziato ad affrontare la predisposizione del bilancio pluriennale 2020/2022, assieme alla versione aggiornata del Documento Unico di Programmazione.

Il lavoro portato oggi in aula è stato sviluppato con la collaborazione di tutti i responsabili del servizio, del Sindaco e dei rispettivi Assessori competenti; – ha specificato Panichella – attraverso l’analisi puntuale di ogni settore di riferimento, abbiamo sviluppato gli interventi, i progetti, le iniziative, gli elementi concreti e specifici finalizzati a dare attuazione a quelle che sono le progettualità generali, originariamente contenute nelle Linee Programmatiche di Mandato per il quinquennio 2019/2024.

Il risultato di questo lungo lavoro è dunque costituito dal presente bilancio preventivo 2020/2022 e dal DUP 2020/2022 che vengono sottoposti con un’unica proposta di deliberazione, poiché il DUP esplica e sviluppa gli interventi che a loro volta sono finanziati proprio con il Bilancio preventivo. Un percorso parallelo che trova quindi unitarietà nell’azione sviluppata in questi mesi, proprio al fine di porre le basi progettuali del nostro lavoro che si svilupperanno già a partire dall’inizio del 2020.”

Concludendo la propria relazione, l’assessore Panichella ha poi sottolineato l’importanza di un confronto diretto e aperto all’interno del Consiglio Comunale su quanto si propone con questo documento e sui contributi propositivi che ciascun consigliere potrà portare in dote alla discussione.

“Vorrei rivolgere un sentito ringraziamento a tutto il personale del settore finanze che ha collaborato alla redazione del documento e al Dirigente del settore. – ha detto l’assessore – Siamo comunque consapevoli che gli eventuali approfondimenti richiesti dai consiglieri rappresentino una componente essenziale per contribuire al dibattito democratico e a un civile confronto basato sui contenuti, sullo sviluppo delle progettualità e sulla crescita condivisa per un miglioramento progressivo di ciò che dovrà rappresentare lo sviluppo di Campobasso, città capoluogo, nei prossimi anni.

Sono convinta che nel dibattito con le opposizioni su questi temi, ci potranno essere momenti di confronto con punti di vista diversi, ma non con prese di posizione precostituite da parte di nessuno dei componenti del Consiglio Comunale. Perché Campobasso città capoluogo della Regione Molise per crescere ha bisogno di forze unite che convergano, non forze opposte che si contrappongono. Noi siamo sicuri che con il contributo di ognuno, secondo le sue prerogative e i suoi compiti, si possa procedere a una crescita graduale della nostra città, una città che tutti insieme siamo stati chiamati a rappresentare”.