Con la presenza a Campobasso di Tahar Ben Jelloum riprendono lunedì 16 aprile i lavori della quarta edizione di Poietika Art Festival, che ospita anche per quest’anno autori, scrittori, registi, personaggi e musicisti provenienti da tutti il mondo che dialogano con le migliori espressioni del territorio molisano.

Il tema della Bellezza scelto per il 2018 sarà al centro del dialogo tra lo scrittore marocchino di lingua francese Tahar Ben Jelloum e il poeta italo lussemburghese Jean Portante.

Ben Jelloun nei suoi romanzi contamina, attraverso una scrittura polifonica e raffinata, la tradizione araba scritta e orale con i moduli della narrativa moderna e postmoderna. Portante è il testimone più diretto della lingua dello sradicamento, una lingua imparata, addomesticata, che resta ancora da conquistare, e a suo dire una “lingua straniera” dal momento che riflette la “piccola Babele” della casa familiare della sua infanzia, dove si parlava contemporaneamente italiano e lussemburghese, ma anche francese.

L’ingresso agli eventi è gratuito, è necessario solo ritirare il biglietto segnaposto, sia all’auditorium Gil in via Milano, che al teatro Savoia, nelle rispettive biglietterie che saranno aperte un’ora prima dell’evento.