Dopo la giornata di apertura, che ieri sera ha visto protagonista il ricercatore Valerio Rossi Albertini con una affollata lezione sui cambiamenti climatici, prosegue oggi, martedì 16 luglio, a Campobasso “Da te solo a tutto il mondo”, il primo Festival dello Sviluppo Sostenibile organizzato da Legambiente Molise, in collaborazione con l’associazione Il Nostro Quartiere San Giovanni, il Comune di Campobasso, l’Ufficio di Servizio Sociale per Minorenni del Molise e il Centro Servizi per il Volontariato del Molise.

Il programma della seconda giornata, dedicata al tema “Nutrire il pianeta”, al Parco Eduardo De Filippo, nel quartiere San Giovanni, prevede alle 18 l’apertura degli stand a cura della Confederazione Italiana Agricoltori del Molise e alle 18.30 i laboratori didattici sull’apicoltura per ragazzi a cura di Legambiente Molise e Coldiretti Donne Impresa. Alle 19.30 seguirà l’Aperitivo Scientifico a cura dell’Onav (l’organizzazione nazionale degli assaggiatori di vino) sul tema “Vino e agricoltura” e infine alle 21.15, dopo l’introduzione del direttore di Legambiente Molise, Andrea De Marco, protagonista sarà il giornalista Domenico Iannacone con una serata a metà tra teatro e televisione che prenderà spunto dal tema “Nutrire il pianeta”. Iannacone dialogherà con il giornalista Enzo Luongo, commentando alcune delle sue inchieste televisive che saranno trasmesse su un maxischermo.

Domenico Iannacone ha lavorato in programmi come Ballarò e Presa Diretta. È stato poi autore e conduttore delle trasmissioni di Rai 3 I Dieci Comandamenti e Che ci faccio qui (che tornerà in autunno con la nuova serie). Con le sue inchieste morali ha vinto tanti prestigiosi riconoscimenti in Italia e all’estero. Proprio nei giorni scorsi il Centro sperimentale di Cinematografia gli ha consegnato il Diploma Honoris Causa. Il giornalista molisano ha ricevuto il riconoscimento insieme ad altre eminenti personalità come Pierfrancesco Favino, Laura Morante, Gianni Minà, Nicola Piovani, Domenico Procacci e Saverio Costanzo.

Nel corso del festival verrà anche illustrato LIFE NatSalMo, un importante progetto europeo, attualmente in corso nei bacini fluviali del Volturno e del Biferno, che mira al recupero e alla tutela della Trota nativa (Salmo macrostigma) e del suo habitat. Oggi e domani, alle 18, presso lo stand di Legambiente la professoressa Nicolaia Iaffaldano dell’Università del Molise, Project Manager di NatSalMo, rivelerà molti particolari sulle tecniche innovative e all’avanguardia utilizzate in questo progetto

In caso di maltempo l’evento si svolgerà nell’edificio adiacente all’area spettacoli del parco.

Il primo Festival dello Sviluppo Sostenibile è finanziato dalla Regione Molise nell’ambito dell’avviso pubblico “Finanziamenti per il sostegno di progetti di rilevanza locale promossi da organizzazioni di volontariato o associazioni di promozione sociale”.