Il Questore di Campobasso, Caggegi, ha emesso il provvedimento del foglio di via obbligatorio nei confronti di cinque soggetti campani, fermati e identificati in questo Capoluogo da personale della Squadra Volante, nell’ambito degli intensificati servizi di prevenzione e contrasto a fenomeni delittuosi e di controllo del territorio.

Nella serata dello scorso 8 dicembre, un giovane con accento campano suonava all’abitazione di una famiglia residente in questo centro cittadino, qualificandosi come dipendente dell’ENEL incaricato dalla ditta per la sostituzione del contratto di fornitura, a seguito del cambiamento della ragione sociale.

Insospettivo, il cittadino rifiutava l’accesso del giovane nella propria abitazione e subito dopo forniva al 113 la descrizione della persona sospetta. Ricevuta la nota di ricerca, la sala operativa della Questura diramava la stessa alle Volanti di zona. La ricerca dava esito positivo, difatti, dopo pochissimi minuti, una Volante intercettava nel centro urbano una Fiat Panda con a bordo cinque giovani che subito venivano sottoposti a controllo.

Due degli occupanti l’autovettura risultavano avere precedenti penali specifici per “truffa a seguito di qualificazione di dipendenti di ditte di fornitura domiciliare” nonché gravati da diversi fogli di via del Questore da varie province italiane; pertanto, ritenuti pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica, venivano tutti e cinque allontanati dal territorio cittadino con “foglio di via obbligatorio”.

Nell’occasione, dalla Questura si esortano i cittadini a segnalare al 113 situazioni dubbie di persone che si presentano alla porta di casa.

Articolo precedenteMancati pagamenti dei lavori della ricostruzione post-sisma, Ance Molise: Situazione grave
Articolo successivoRiapertura dei pronto soccorso degli ospedali di Venafro e Larino, la Camera approva odg dell’On. Testamento