Questo pomeriggio, giovedì 11 gennaio, alle ore 16:00, si è svolto un incontro con il vice segretario generale della Camera di Commercio italiana di Hong Kong e Macao, Dr. Tommaso Borgia, presso la sede di Campobasso della Camera di Commercio del Molise.

L’incontro è stato di grande rilevanza per le imprese molisane interessate allo sviluppo della propria attività economica in Cina, anche considerando che nel 2018 sarà celebrato l’anno del turismo culturale CINA-Europa, con tantissimi eventi ed iniziative organizzative anche a livello governativo.

Presenti all’incontro: Sipa International srl, San Zenone srl, Spigarosa srl, Celiacom, Torrefazione Monforte srl, Molise Cuisine S.a.S., King of Truffles, Natura & Sapori Italia, Casartigiani Molise, Pasquale Sardella, Amaranto Ristorazioni srl, Coltellerie Paolucci S.n.C., Società Agricola dei Casali, Cantine di Tullio, Oleificio Timperio snc, Mae srl, Bax Molise srl, Dolceamaro – Papa Confetti e Cioccolato, I Tre Italiani (azienda già operante in Cina attraverso la distribuzione di gelati e pasticcini), il sindaco di Larino Vincenzo Notarangelo, in rappresentanza degli imprenditori dell’area frentana e il Consigliere regionale Massimiliano Scarabeo.

L’Obiettivo è quello di creare sinergie tra il mondo produttivo e imprenditoriale molisano con le grandi opportunità che possono passare attraverso la Camera di Commercio di Hong Kong – Macao. La Camera di Commercio Italiana di Hong Kong e Macao è in prima linea nella promozione del Made in Italy e degli scambi commerciali tra Italia, Hong Kong e Macao, dal 1997. E’ rappresentata da oltre 750 imprese italiane.

Hong Kong è la città più visitata al mondo, ogni anno registra l’arrivo di 26,5 milioni di visitatori. E’ il centro del business in Asia e puo’ offrire tante opportunità per le aziende molisane che vogliono operare sul mercato estero.

Articolo precedenteAllarme dei costruttori: I bandi Anas tagliano fuori le Pmi, richiesti requisiti abnormi
Articolo successivoRicatto a Frattura, il Csm reintegra Fabio Papa presso la Procura di Campobasso