Lo scontro al vertice è andato in scena nella serata di ieri, mercoledì 6 febbraio, presso il Palapedemontana di Venafro. Il derby si è concluso con un pareggio 1 a 1. Marcatori La Bella (Sporting Venafro) e Pasquale (Venafro F.C.).

Davanti al pubblico delle grandi occasioni, le due squadre, hanno dato vita ad un incontro avvincente e combattuto. Due filosofie del calcio a 5 completamente diverse, distinte e distanti, con la storica tifoseria del Venafro F.C., in maggioranza, che ha sostenuto la squadra fino alla fine come ormai fa da ben 13 anni.

Prestazione superba del Venafro F.C. che senza Peluso, De Simio, Delli Carpini e Palumbo che nel secondo tempo ha dovuto dare forfait, con un pizzico di fortuna in più avrebbe portato a casa l’intera posta in palio. Grande prova di tutti i giocatori scesi in campo che hanno sfoderato tutte le loro doti tecniche e caratteriali. A negare la vittoria al Venafro è stato un palo colto da Verola, e nel finale una parata provvidenziale e un salvataggio disperato sulla linea.

La Dea Bendata non è stata clemente, ma la caparbietà dei giocatori del Venafro F.C. lascia ben sperare per il futuro. Il Venafro F.C. è l’unica squadra imbattuta nel girone A ed, insieme alla Polisportiva Torremaggiore calcio a 5 capolista del girone B, ad essere le uniche imbattute dell’intero campionato di serie C.

Il campionato è lungo e, se ciò che è stato visto ieri sera rimarrà la costante delle prossime partite, una volta recuperati tutti gli effettivi, il Venafro F.C arriverà fino in fondo.