I Carabinieri del Comando Provinciale, a conclusione di specifiche indagini, hanno denunciato al Tribunale per i Minorenni di Campobasso un giovane studente, perché resosi responsabile di danneggiamento, offese e vilipendio a una confessione religiosa.

Nello specifico, il giovane minore, per futili motivi, dopo aver forzato la portiera di una vettura di proprietà della denunciante, danneggiava il quadro di avviamento e gli interni del veicolo, asportando un crocefisso e successivamente dandogli fuoco con un accendino, verosimilmente per compiere un gesto plateale al fine di attirare l’attenzione su di sé.

Lo studente è in attesa dei provvedimenti che, eventualmente, saranno emessi a suo carico dall’A.G. competente.