“Il mio obiettivo – ammette Lino Rocchi, molisano che ha vissuto tanti anni fuori regione e oggi è tornato per costruire il futuro nella sua terra ed è titolare di Casale Madonna Grande – è coniugare produzione di vino e ricettività turistica e far conoscere il mio brand in tutto il mondo. Sono davvero molto soddisfatto di questa esperienza”.

Gli fa eco Vincenzo Catabbo, dell’omonima azienda vitivinicola, che parla addirittura di successo inaspettato: “Per la prima volta il nostro prodotto sarà sugli scaffali dei negozi inglesi. Il miracolo Tintilia continua!”. Per il tartufo, invece, è stata semplicemente una conferma: “Il Bellavita – ha dichiarato la Export Manager Valentina Sammarone – ha consacrato la nostra presenza su questo particolare mercato”. Ma presto in molti punti vendita del Regno Unito ci finiranno anche gli altri prodotti locali (come ad esempio olio, formaggi, conserve) che sono stati esposti all’evento, compresi quelli a base di canapa.

Sono quindi loro, i nostri imprenditori, gli assoluti protagonisti di questa esperienza vissuta al Bellavita Expo Londra, il più grande Trade Show del Regno Unito dedicato alle eccellenze italiane del Food & Beverage.

Più di 250 aziende del Belpaese presenti con oltre 3000 prodotti, circa 5000 invece gli operatori del settore che hanno visitato la manifestazione entrando in contatto direttamente con il made in Italy.

La nostra Regione ha partecipato attraverso l’Arsarp, ente attuatore del progetto “Promozione Molise 2019/2020” (finanziato dal PSR Molise 2014/2020 – Misura 3 sottomisura 3.2), che ha allestito uno stand di circa 50 mq e ospitato 8 imprese locali, tutte produttrici in regime di qualità.

In mostra, dunque, il meglio della produzione vitivinicola delle aziende Catabbo, Colle Sereno, Casale Madonna Grande e Di Vito, dell’olio extra vergine di oliva DOP e Bio delle aziende Maresa e Di Vito, del tartufo dell’azienda Le Ife, dei formaggi, con l’azienda Sassano che ha proposto il caciocavallo silano DOP, le conserve ed i sott’oli sempre di Maresa e dei prodotti a base di canapa dell’azienda ARES di Marzio Ilario Fiore, tutti rigorosamente DOP, IGP e BIO.

Ottimi i riscontri ottenuti nel corso della due giorni londinese, i numerosi buyers che hanno fatto visita allo stand molisano hanno espresso forte interesse verso le nostre produzioni.

“Abbiamo raccolto – dichiara l’assessore Nicola Cavaliere – solo giudizi positivi. L’evento ha confermato tutte le potenzialità dell’agroalimentare molisano, anche in una dimensione difficile e complessa come quella del Regno Unito, dove purtroppo incombe l’ombra e l’incognita della Brexit e che sembra rappresentare oggi l’unico freno ad uno sviluppo esponenziale dei rapporti commerciali con l’Europa. Con le azioni finanziate dalla Misura 3 sottomisura 3.2 del PSR – sottolinea – stiamo dando continuità all’azione di penetrazione dei prodotti made in Molise sui mercati internazionali.

E stiamo già programmando il futuro – conclude Cavaliere – con il piano degli interventi promozionali per il 2020, daremo pertanto sempre più spazio ad eventi come il Bellavita che hanno la dimensione ideale per la nostra realtà e garantiscono la presenza del giusto target di operatori, necessario per farci conquistare nuovi segmenti di mercato”.

Agli awards, premiate tutte le aziende molisane con assegnazione di due stelle Bellavita. Alla falanghina 2018 di Casale Madonna Grande invece assegnate 3 stelle Bellavita.