di Serena Verrecchia

BASKET VENAFRO – POLISPORTIVA BASKET PARETE 72-69

(21-20/13-19/18-14/20-16)

BASKET VENAFRO: Cocozza, Inforzato ne, Montanaro 10, Pirozzi, Minchella 12, De Santis 2, Santoro 3, Carcillo 9, Cancelli 2, Liburdi 24, Barreiro 10.

POLISPORTIVA PARETE: Agostini, Pedata 16, Licciardi 1, Carbone 24, Di Febbraio 7, Palma 15, Napoletano, Caputo 6, Palma ne, Orabona ne.

La seconda giornata del girone di ritorno si trasforma in un nuovo successo per la Siem Basket Venafro. Dopo il turno di riposo, è al Pedemontana che sono ripresi i giochi. Quel Pedemontana in cui sono arrivate le sole due sconfitte per i gialloblù. La sfida con Parete andava affrontata con la giusta motivazione, c’era da blindare il terzo posto, che ora rimane distanziato a 4 punti.

I campani venivano da un successo galvanizzante: la vittoria di misura, maturata all’ultimo secondo, su Mugnano ha caricato i ragazzi di coach Macchione, che infatti al Pedemontana sono riusciti a mettere in difficoltà i padroni di casa. I venafrani hanno subito i canestri degli avversari per tutta la durata del match, soprattutto nella fase centrale, quando sono andati sotto di diversi punti. Ma nel quarto periodo, sono riusciti a ribaltare il gap e a riacciuffare la formazione ospite, superandola di misura.
Ottima partita difensiva dei gialloblù, soprattutto da parte dei due leader Minchella e Liburdi. La Siem si conferma una grande squadra nella propria metà del campo. Parete, rispetto all’andata, ha alzato la sua asticella, in particolare sotto il profilo atletico. Più prestanti e scattanti che nella prima sfida, gli ospiti hanno dato del filo da torcere a coach Valente. Ma nell’ultima frazione di gara, la Siem ha messo a segno punti decisivi in un finale acceso. Le percentuali al tiro dal campo restano stabili, se non leggermente inferiori, ma una buona partita difensiva porta a rosicchiare vantaggi che poi si rivelano preziosi nel prosieguo del match.

Chiudono il referto in doppia cifra Minchella, Montanaro, Barreiro (che si accende soprattutto nel finale) e Liburdi, top scorer di serata a quota 24 insieme a Carbone. Ma non c’è tempo di festeggiare, perché già domani si torna in campo con l’infrasettimanale in trasferta. Sant’Antimo guida la classifica ed è candidata alla vittoria del girone, per cui sarà fondamentale dare il massimo per poter blindare ulteriormente il terzo posto e tentare l’assalto a Caserta in vista dello scontro diretto che potrebbe valere il secondo posto.