Una fase della sfida under 15 tra Magnolia e Lanciano

Tre gare, tutte in rosa, un draft dal sapore Nba e due rinvii, entrambi al maschile. La terza settimana del nuovo anno sul versante delle giovanili dell’universo Magnolia ha portato con sé un simile riscontro per il fronte del vivaio campobassano.

Under 17 femminile. Nel confronto dell’anno – la trasferta in casa della Panthers Roseto under 19 – i #fiorellinidacciaio under 17 proseguono nella loro imbattibilità, imponendosi per 97-64 sul team affidato ad un tecnico del calibro di Massimo Romano, assistant coach dell’Italbasket rosa e capo allenatore dell’omologo club in A2.

«È stata una gara divertente e stimolante da giocare perché di fronte ad una squadra under 19 che gioca bene ed è allenata con principi saldo – il commento del coach delle rossoblù Francesco Dragonetto – e ci ha provato a mettere in difficoltà. Noi abbiamo fatto un’ottima gara in attacco con le ragazze che si sono divertite a passare la palla, mettendo in mostra belle trame offensive. In difesa abbiamo fatto un po’ di fatica e sappiamo che ci sono delle situazioni da sistemare anche in prospettiva di quello che sarà il ritorno in campo con la serie B».

Under 15 femminile. In una settimana che ha portato con sé ben due gare (il recupero della terza giornata lunedì ed il confronto valevole per il quinto turno), c’è stato un bis per le giovanissime magnolie che, dopo un match tiratissimo, si sono imposte per 74-72 contro l’Azzurra Lanciano ed hanno quasi doppiato a Pescara (36-70) la Yale.

Sul primo match Dragonetto rammenta come «finalmente abbiamo giocato una partita punto a punto, anche se non abbiamo avuto un grande atteggiamento e l’opportuna intensità. Alla fine ci siamo imposti riuscendo nel finale a reagire dopo che siamo andati sopra di dieci e poi sotto di tre, trovando le giuste soluzioni. Ci sono stati ancora degli individualismi, dobbiamo lavorare ancor di più di squadre. Queste partite con Lanciano, il ritorno, la fase ed orologio e le finali, ci indicheranno la strada da percorrere».

Sulla trasferta in terra pescarese, invece, l’opinione è quella «di una prestazione non ottimale con troppa distrazione, aspetto che, se dovesse essere riproposto nelle gare più serrate, rischierebbe di essere pagato a caro prezzo».

Under 13 femminile. Infine, in mattinata, a Pescara, nel novero della festa abruzzese del basket (la kermesse denominata ‘Abruzzo Basket Ball’, c’è stato il draft del campionato junior Nba under 13 femminile alla presenza dell’ex azzurra Federica Ciampoli che ha effettuato il sorteggio con anfitrioni i presentatori Giorgia Pomponi e Mila Cantagallo. Seconda estratta la formazione della Magnolia affidata a Roberta Di Gregorio che sarà connotata come New York Knicks in una Atlantic Division, dove si disimpegneranno anche la Yale Pescara e San Vito Chietino sotto le insegne dei Philadelphia 76ers (prime estratte), l’Azzurra Lanciano Boston Celtics (terze estratte) e le Panthers Roseto Brooklyn Nets (quarte estratte).

La Magnolia Under 13 si travestirà da New York Knicks

Under e senior maschile. Sul versante maschile tutte rinviate le gare del programma giovanile. I due match interni della Ennebici (under 17) contro gli Amici del Basket San Salvo e della Cestistica (under 14) contro il Basket Venafro sono stati rinviati a data da destinarsi, nel secondo caso complici le avverse condizioni meteo del weekend.

E proprio il gelo e la neve, tra l’altro, hanno consigliato di rinviare al prossimo 8 febbraio la sfida della formazione senior di serie D dell’Ennebici che avrebbe dovuto giocare nel pomeriggio ad Ortona.

Articolo precedenteE’ vero calcio ? Mah !
Articolo successivoIn Veneto progetto di legge per togliere il nome di Tito dalla toponomastica