venerdì 17 maggio 2023 – Un settore come quello del turismo balneare che conta 35 mila operatori in tutta Italia di cui una buona porzione nel Mezzogiorno e che vale il 6 per cento del PIL, merita una politica attenta e di continuo sviluppo. Dal 2018 facciamo una battaglia reale per tutte quelle imprese familiari che a ridosso della stagione estiva vivono ancora nell’incertezza e non sanno se poter programmare investimenti o meno.

È quanto ha ribadito Roberto Marti, presidente della commissione cultura e patrimonio culturale, istruzione pubblica del Senato della Repubblica e candidato al Parlamento Europeo nella Circoscrizione Italia Meridionale, incontrando oggi (venerdì 17) una nutrita delegazione di operatori balneari dallo jonio calabrese e pugliese e del tirreno.

Ospitato al ristorante Cannone, nel borgo storico marinaro di Schiavonea, all’incontro hanno partecipato per un saluto anche la candidata a sindaco Pasqualina Straface e sono intervenuti i consiglieri regionali Pietro Molinaro e Giuseppe Mattiani, Giacomo Saccomanno, commissario regionale del partito, Rossano Sasso, responsabile della campagna elettorale in Calabria, Vincenzo Farina, presidente vicario Fiba Confesercenti, la Federazione sindacale rappresentativa delle imprese operanti nel settore imprese balneari e Pasquale Motta, responsabile Assocamping Calabria – Confesercenti e l’avvocato Luca Candiano in rappresentanza di numerosi balneari del territorio.

Passi in avanti – ha aggiunto – ne sono stati fatti. Il Ministro Salvini con un altro emendamento è riuscito a far fare una mappatura delle nostre spiagge restituendo risultati chiari e inequivocabili: in Italia abbiamo talmente tanta costa che l’iniziativa imprenditoriale di chiunque voglia affacciarsi a questo settore non è affatto preclusa, anzi.

C’è lo spazio per procedere con nuove gare, con grandi spazi messi in vendita per le concessioni rimanenti potendo tutelare, quindi, tutti i balneari che di fatto stanno lì da 50, 60, 30, 100 anni con diverse tradizioni alle spalle.

Due emendamenti presentati in queste ore, infine, mirano a rimarcare un lavoro ufficiale, quello della mappatura ed il diritto di prelazione.

La Lega ha sempre difeso e continuerà a difendere il settore dei balneari spiegando fino alla fine che la peculiarità del nostro territorio e delle coste italiane non impongono l’immediata applicazione della Direttiva Bolkestein.  

Dopo l’incontro a Schiavonea il Senatore Marti ha partecipato nell’Area Urbana di Rossano a quello di presentazione dei candidati consiglieri comunali della Lega a sostegno della candidata Sindaco Pasqualina Straface insieme, oltre a Saccomanno, Mattiani e Sasso anche al deputato Domenico Furgiuele ed all’assessore regionale alle politiche sociali Emma Staine. – (Fonte: Senatore Roberto Marti candidato nella Circoscrizione Sud con la lista Lega)

redazione

Articolo precedenteEnrico Calamai, una vita per i diritti umani. Sabato 25 maggio all’auditorium “Arturo Giovannitti” palazzo ex Gil in via Milano a Campobasso
Articolo successivoFrequentato da pregiudicati, bar chiuso per 15 giorni da questura e Carabinieri