Nel programma della giornata – alla sua quinta edizione – una tavola rotonda, una mattinata da trascorrere all’ aria aperta ed il pranzo presso la Domus Area.

Domenica 29 ottobre dal primo mattino a Bagnoli del Trigno per il quinto anno si rinnova l’appuntamento con “La Trignolata”. Una giornata a contatto con la natura, una raccolta di gruppo ed una gara di conferimento delle drupe di Prunus Spinosa – Trigno.

Momenti di informazione e condivisione che partono alle nove e trenta del mattino con un convegno dal tema “TRIGNO: aggiornamenti sulla ricerca scientifica; Gemme di Trigno, proprietà terapeutiche; La Biodiversità nel Molise: tra piante dimenticate”.

Relatori, la Dott.ssa Stefania Meschini, Ricercatrice presso il reparto di “Metodi Ultrastrutturali per le Terapie Innovative Antitumorali” dell’Istituto Superiore di Sanità; il Dott. Franco Mastrodonato, Presidente della SIMeB, Società Italiana di Medicina Biointegrata; il prof. Sebastiano Delfine, Docente dell’ Università degli Studi del Molise; il dott. Giovanni Occhionero, Chimico e tecnologo farmaceutico, docente IMeB; il dott. Franco Rossi, agronomo, esperto in piante officinali.

Alle 11.30, dopo la formazione delle squadre, i raccoglitori potranno inoltrarsi nelle zone verdi circostanti l’abitato di Bagnoli del Trigno, alla ricerca di queste colorate drupe dal colore intenso e dalle molteplici proprietà. Le operazioni di raccolta dovranno essere svolte nel pieno rispetto della natura.

Alle 13.00 è previsto il rientro e il conferimento presso lo stabilimento di Officine Naturali.
A seguire, pranzo e show cooking nelle sale del ristorante “Calice Rosso”. Il menu’ – che sarà aperto dall’ “Aperitrigno”- è interamente caratterizzato alle piante officinali provenienti dalle coltivazioni di Bagnoli del Trigno, che circondano l’area di svolgimento della manifestazione.

Nel pomeriggio, la premiazione dei vincitori. In caso di cattivo tempo, le attività al coperto si svolgeranno regolarmente, ovviamente non sarà possibile procedere alla raccolta in campo. L’evento è promosso dal Centro Studi e Ricerche Cosmo de Horatiis e dall’ Associazione Culturale “La Chiave della Salute”.