Il presidente della Regione Paolo di Laura Frattura ha incontrato oggi a Roma il ministro per la Coesione territoriale Claudio De Vincenti per la periodica verifica dello stato di attuazione del Patto per il Molise, firmato il 26 luglio dello scorso anno a Campobasso dall’allora Presidente del Consiglio Matteo Renzi (l’accordo prevede investimenti per quasi 750 milioni di euro in diversi settori).

Dallo scorso mese di marzo, quando fu effettuata l’ultima verifica, ad oggi il numero dei progetti conclusi in regione è salito da 200 a 249 per una spesa totale di 62 milioni, mentre gli interventi in fase di esecuzione sono passati da 169 a 219 per una spesa di 122 milioni. Complessivamente dunque, poco più di un anno dopo la firma del Patto, il Molise ha già utilizzato circa il 25 per cento delle risorse disponibili.

“Siamo tra le regioni che meglio si sono attivate per un veloce utilizzo delle risorse – ha commentato il presidente Frattura al termine dell’incontro – e il ministro De Vincenti ha espresso il suo apprezzamento per il lavoro che abbiamo svolto finora. A lui va il nostro ringraziamento per la sensibilità e l’attenzione che sempre dimostra nei confronti del Molise”.

Durante la riunione è stato confermato inoltre il trasferimento di risorse che consentiranno di rispettare, entro fine anno, gli impegni presi nei confronti delle imprese che attendono pagamenti dalla Regione.