Sono state aperte le selezioni del Ministero dell’Innovazione per la copertura di diversi posti di lavoro nel Dipartimento per la Trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. I candidati selezionati potranno percepire una retribuzione fino a 100mila euro l’anno. Vediamo subito i dettagli.

Il Dipartimento per la Trasformazione digitale è un organo della Presidenza del Consiglio dei Ministri che si occupa di realizzare il Piano Triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione. Si tratta del programma 2019-2021 del Governo italiano per promuovere la trasformazione digitale del settore pubblico e dell’Italia, ossia della c.d. ‘Agenda Digitale‘.

Svolge diverse attività che hanno lo scopo di offrire ai cittadini, alla Pubblica Amministrazione e alle imprese dei servizi digitali sempre più efficienti e semplici da usare, che rispondano ai bisogni reali degli stessi. A capo del Dipartimento c’è il Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, Paola Pisano.

Il MID ha lanciato una campagna di recruiting per assumere professionisti da impiegare per portare avanti il programma di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione e del nostro Paese. Il Ministro Paola Pisano cerca persone motivate, tecnicamente molto esperte, per formare la squadra del Dipartimento per la Trasformazione digitale, che potranno lavorare nel Ministero a Roma. Per alcuni ruoli sono previste anche possibilità di lavorare parzialmente da remoto.

Figure richieste

Le opportunità di lavoro nel Ministero per l’Innovazione sono rivolte a candidati con pregressa esperienza in ambito ingegneria, informatica, big data, matematica, statistica, machine learning, software open source, sicurezza, product design e user experience, sviluppo applicazioni mobile, software architecture e relazioni sviluppatori.

Devono aver ottenuto successi nel proprio settore, dimostrabili, e avere esperienza operativa, non solo di consulenza. I candidati ideali sanno lavorare anche sotto pressione e gestire positivamente situazioni complesse, sono dotati di entusiasmo e determinazione, e sanno imparare dai propri errori.

Posizioni aperte

Sono diverse le selezioni attive, ecco un breve elenco delle figure cercate al momento:

  • API expert
  • Affari giuridici (privacy specialist)
  • Assistente del team
  • Business analyst
  • Chief information security officer
  • Content designer
  • Data scientist
  • HR manager
  • Head of design
  • Open source project leader
  • Procurement expert – esperto del codice appalti
  • Progettazione bandi europei
  • Relazioni con gli sviluppatori
  • Relazioni pubbliche e comunicazione
  • Responsabile immagine e promozione
  • Security engineer
  • Service designer
  • Service owner
  • Software engineer
  • Technical innovation project manager
  • Technical project manager
  • UI/UX designer

Condizioni di lavoro

Le risorse selezionate saranno assunte per un periodo della durata massima di 3 anni, nel ruolo di Esperto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Per la maggior parte delle posizioni è previsto un compenso tra i 60mila e i 100mila euro annui. Il dress code richiesto generalmente è casual e sportivo, eccetto che nelle occasioni in cui sarà necessario utilizzare un abbigliamento formale e elegante.

Candidatura

Gli interessati alle future assunzioni di Esperti a supporto del Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione possono candidarsi visitando la pagina dedicata alle posizioni aperte, selezionando l’offerta di lavoro MID di interesse e inviando il curriculum vitae tramite l’apposito form online.

https://www.lavoroeconcorsi.com/